Lime per ferro: caratteristiche, tipi e prezzi.

Guida sulle lime per ferro. Approfondimenti sulle diverse tipologie e relativo utilizzo, per capire come scegliere la lima per ferro piĆ¹ indicata al tipo di lavoro che si deve effettuare. Spiegazioni su come utilizzarle praticamente, ed indicazioni sul prezzo indicativo.

Lime per ferro: caratteristiche, tipi e prezzi

Lime per ferro: caratteristiche.

Le lime per ferro sono lime, e quindi barrette di acciaio (lega di ferro e carbonio) temprato (riscaldato a più di 723°C e poi bruscamente raffreddato) per lavorare il ferro. Esse sono dotate sulle superfici superiore, inferiore ed a volte anche su quelle laterali di una fitta serie di dentini inclinati rispetto all’asse della barretta simili a tanti piccoli scalpelli. I denti o taglienti rendono l’attrezzo adatto ad asportare, con una azione manuale, materiale sotto forma di trucioli dalla superficie di un pezzo da lavorare che nello specifico sarà in ferro. L’operazione mediante la quale si asporta materiale ferroso sotto forma di trucioli è classificata nelle così dette lavorazioni da banco (si effettuano su un banco stringendo il pezzo in una morsa) ed è denominata limatura.

Puoi approfondire caratteristiche e tipologie delle lime.

Tipologie: le diverse barrette per la limatura del ferro.

La dimensione di una lima per il ferro si identificano con la sua lunghezza che per tradizione viene espressa in pollici dove un pollice (misura di lunghezza usata in Gran Bretagna) è all’incirca 2,5 centimetri.

In funzione della sezione. Si potranno avere:

  • Lima per ferro piatta. Ha una sezione rettangolare che può essere ad area costante o che diviene man mano più piccola spostandosi dal cordolo alla punta (lima a punta).
  • Lima per ferro triangolare. Ha una sezione a triangolo la cui area diminuirà andando dall’innesto del cordolo alla punta.
  • Lima per ferro quadra. Ha la sezione a forma di quadrato.
  • Lima per ferro tonda. Ha la sezione a forma di cerchio la cui area diminuisce avvicinandosi alla punta.
  • Lima per ferro semitonda. Ha la forma e la sezione di figura e l’area della sezione diminuisce spostandosi verso la punta.

La necessità di lime con forme e sezioni diverse scaturisce ovviamente dalla forma del pezzo da lavorare. In egual maniera l’assottigliamento della lima man mano che ci si avvicina alla punta consente la lavorazione delle superfici interne di fori e di scanalature.

In funzione di come è disposta la dentatura, caratteristica da cui dipende il tipo di materiale che si potrà lavorare, avremo:

  • Lime per ferro a taglio semplice. Sono quelle che presentano una sola serie di taglienti tutti paralleli tra loro. Sono adatte a lavorare i materiali ferrosi più duri.
  • Lime per ferro a taglio incrociato. Sono quelle che presentano due serie parallele di taglienti che si incrociano tra loro. Sono adatte alle lavorazioni dei materiali più morbidi in quanto consentono un maggior controllo durante le operazioni di limatura e riescono a fornire una maggior precisione.

In funzione della finezza del taglio, ossia in funzione del numero di denti che si contano in un centimetro di lunghezza della lima se è a taglio semplice o in centimetro quadrato di superficie se è a taglio incrociato, potremo avere la classificazione che segue:

0 - Lima per ferro a taglio grosso G  (9 intagli in un centimetro di lima lunga in totale 20 cm )

1 - Lima per ferro a taglio bastardo B (10 intagli in un centimetro di lima lunga in totale 20 cm)

2 - Lima per ferro a taglio mezzo bastardo MB (12 intagli in un centimetro di lima lunga in totale 20 cm)

3 - Lima per ferro a taglio mezzo dolce MD (15 intagli in un centimetro di lima lunga in totale 20 cm)

4 - Lima per ferro a taglio dolce D (20 intagli in un centimetro di lima lunga in totale 20 cm)

5 - Lima per ferro a taglio dolcissimo o extradolce DD  (26 intagli in un centimetro di lima lunga in totale 20 cm)

6 - Lima per ferro a taglio fino F (30 intagli in un centimetro di lima lunga in totale 20 cm)

7 - Lima per ferro a taglio finissimo F F (36 intagli in un centimetro di lima lunga in totale 20 cm)

Notiamo, anche se la cosa risulta abbastanza evidente, che:

  • Più è elevato il numero di denti per centimetro quadrato di lima e minore sarà l’ammontare di limatura di ferro che si asporta dal pezzo che si sta lavorando.
  • Più la lima è grande e tanto più il numero di denti per centimetro quadrato diminuisce.

Come si sceglie la lima più adatta alla lavorazione da effettuare.

Occorre come per ogni lavoro un minimo di esperienza in quanto i fattori da valutare sono diversi:

  • Innanzi tutto la forma/sezione e la dimensione della lima da utilizzare. Ovviamente al fine di tale valutazione parametri decisivi saranno la forma e la dimensione del pezzo da lavorare. Così ad esempio se bisogna allargare un foro circolare in una barra ferrosa si userà una lima tonda o semitonda di dimensioni tali da poter agevolmente scorrere nel foro. Dovendo spianare invece una superficie piatta si utilizzerà una lima piatta a sezione costante.
  • Le scelta di utilizzare una lima a taglio semplice o incrociato si farà in funzione della durezza del campione di ferro da lavorare. Se il metallo di base è indurito come possono essere i denti di una sega da affilare si utilizzerà una lima a taglio semplice. Se invece pezzo in ferro da lavorare è morbido e la lavorazione richiede una maggior precisione come la sgrossatura e messa in piano di una superficie si utilizzerà una lima a doppio taglio che consente di avere un miglior controllo durante le fasi della limatura.
  • La finezza di taglio della lima si sceglierà in funzione del grado di finitura che si desidera dare alla nostra lavorazione. Facendo perciò riferimento alla tabella sopra riportata possiamo dire che:
    • Per lavorazioni di sgrossatura massiccia con finitura grossolana si adopereranno in sequenza lime da 0 a 2.
    • Per lavorazioni comuni si adopereranno lime da 3 a 5.
    • Per lavorazioni che necessitano un elevato grado di finitura si adopereranno lime da 6 o 7.

Costo di una lima per ferro.

Il prezzo di tali lime dipende da vari fattori. Innanzi tutto forma e dimensione della lima, tipo e finezza di taglio ed ancora da come sono stati realizzati costruttivamente i taglienti che si potranno ottenere per scalpellamento o per fresatura. Quelle fresate che sono più precise sono le più costose.

A scopo indicativo:

  • Un Set economico composto da 5 pezzi: 1 lima a sezione quadrata; 1 a sezione rettangolare; 1 triangolare; 1 mezzo tonda; 1 tonda, viene offerto online a 10 euro circa, oltre le spese di spedizione.
  • Un Set economico composto da 3 lime per ferro e 2 raspe per legno, in acciaio al carbonio, sistemate in una apposita custodia, vengono offerte online a circa 20 euro, oltre le spese di spedizione.
  • Una lima professionale da legno mezza tonda (marca Hosco), in acciaio al carbonio, taglio medio, lunga 25cm, senza manico, prodotta in Giappone, viene offerta a circa 21,50 euro, mentre il prezzo sale a 40 euro, per una lima particolare, stessa marca e provenienza, misura media e manico antiscivolo, utilizzabile su entrambi i lati per operazioni di sagomatura.

E’ quindi chiaro che il costo di una lima può andare da pochi euro per un prodotto dozzinale ad una quarantina di euro per una lima fresata per lavorazioni particolari.

Supervisore: Giuseppe Travaglione
Indice:

La tua Opinione!

Giudica questo Articolo:

Approfondimenti:

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Fai da te 360, non mostrare più questo box.