Decoupage

Dècoupage, temine di origine francese (dècouper), significa ritagliare. E’ una tecnica per la decorazione. In passato, si applicava sui mobili, ed era una tecnica molto lenta perchè i prodotti usati per la verniciatura richiedevano molto tempo ad essiccarsi. Oggigiorno la tecnica è utilizzata per decorare oggetti vari sia in legno che altri materiali come la stoffa, il vetro, il metallo, dato che sono disponibili sul mercato prodotti nuovi.

Esistono negozi specializzati per la vendita di tali prodotti, in particolare solventi, carte, colle e pennelli, la qualcosa è di grande aiuto per chi intende avvicinarsi a questa tecnica.

Cosa è il decoupage?

Il dècoupage consiste nel ritagliare le decorazioni ed incollarle sull’oggetto da decorare. Con questa tecnica si possono rinnovare oggetti da riciclare, come vecchi contenitori porta fotografie, scatole porta gioielli, ceramiche, porcellane, soprammobili, cestini. L’ideale è avvalersi del decoupage per rivisitare oggetti che non piacciono più, ma in mancanza, si possono reperire nei mercatini rionali oggetti antichi e particolari che si prestano ad essere trattati in chiave moderna. Estro, fantasia e creatività sono alla base del decoupage, naturalmente in funzione dell'oggetto da decorare occorrono attrezzi, materiali e strumenti di lavoro diversi, vediamo quali e come utilizzarli.

Strumenti di base.

Se volete cimentarvi in quest’attività decorativa occorre procurarsi gli strumenti di lavoro:

Prodotti utili.

Riportiamo di seguito una serie di prodotti, facili da usare e da reperire:

Medium. Sono dei prodotti che servono a modificare le caratteristiche di altri prodotti: il legante per rendere i colori più pastosi, il ritardante a ritardare l’essiccazione dei colori, il medium per tessuti per rendere adatti al lavaggio i colori acrilici ecc.

Colle. Varie e di varia consistenza, possono essere spray o in pasta ed ognuna è più o meno adatta ad un tipo di materiale.

Vernici. Sono fondamentalmente di tre tipi:

Carte. Sono di infiniti tipi quelle che si possono acquistare nei negozi specializzati, dai motivi classici o moderni, a colori o in bianco e nero, a fiori, patinate, opache e così via. Con immaginazione, ogni ritaglio, particolare o etichetta può essere utilizzato. Anche i tovagliolini si prestano ad essere utilizzati addirittura per creare un decoupage 3D.

Fiori e foglie pressati. Possono essere comprati già pronti o realizzati con pochi accorgimenti:

Cera e polveri. Sono materiali di rifinitura che servono a proteggere la vernice, a invecchiare le carte o a dare lucentezza.
Questi i materiali più comuni, ma i veri professionisti del decoupage ne conoscono molti altri specifici per determinati effetti.

Come fare il decoupage?

Il decoupage può essere fatto sui materiali più diversi, alcuni più facili da trattare, altre, più porosi, e quindi più difficili. La tecnica richiede vari passaggi:

La prima cosa da fare è preparare le superficie sulle quali trasferire le figure scelte, una volta che sono state accuratamente ritagliate.

Quindi, stendere uno strato di colla, posizionare ed incollare le figure ritagliate.

Attendere che il tutto sia bene asciutto, per passare una o più mani di vernice lucida o satinata. Ovviamente i tipi di colle, vernici e quant’altro vanno scelte in funzione dei materiali di cui sono fatti gli oggetti da trattare.

Fare eventuali interventi decorativi, quali finto marmo, invecchiamento, cornici,sono appannaggio dei più esperti.

Preparazione delle superfici.

La prima cosa da fare è preparare le superficie sulle quali trasferire le figure scelte, è un passaggio importante per la buona riuscita del decoupage che varia col variare del materiale:

Il legno

Cartone.

Metallo.

Terracotta.

Come ritagliare le carte?

Il ritaglio è importante per un buon risultato. Alcuni disegni sono molto articolati per cui occorre usare dei piccoli accorgimenti:

Come applicare la colla e incollare il ritaglio?

La colla acrilica va diluita in rapporto 4 ad uno, ovvero una parte di acqua e 4 parti di colla per tutti i tipi di carta.

Fase finale.

E’ la fase più creativa, è possibile applicare fiori, verniciare con vernice lucida o satinata, antichizzare il ritaglio con gommalacca. In ogni caso:

Esempio di decoupage: una scatola in stile Wedgwood in 3D.

Fondo blu e disegni bianchi in rilievo renderanno una semplice scatola di legno un oggetto prezioso. Ecco come procedere:

In Italia esiste la più grande Associazione di Decoupage del mondo con l’obiettivo di proporre una vecchia arte in chiave moderna. A tal fine in molte città d’Italia annualmente si tengono corsi di questa antica arte.

Informazioni Sugli Autori: Questo articolo è stato realizzato dalla Redazione (Informazioni sulla redazione)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTACI