Stucco in polvere

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

Guida alla scelta ed alla preparazione dello stucco in polvere, consigli sulle superfici adatte, sui prezzi di mercato delle confezioni e sui luoghi in cui è acquistabile. Informazioni sul metodo più efficace per lavorarlo e conservarlo al meglio.

Caratteristiche dello stucco in polvere.

Si presenta come una polvere bianca inodore o profumata conservata in sacchi o confezioni di peso variabile (da 1 a 20kg).

A cosa serve?

Può essere utilizzato per tantissimi lavori, tanto da esterni quanto da interni. Può servire per rasare - cioè livellare - muri e pareti eliminando le crepe e le lesioni prima di intonacarli o pitturarli. E' ottimo per ricostruire intonaci danneggiati. E' indicato nella riparazione di mensole e piastrelle in marmo, legno o ceramica. Si utilizza nell'hobbistica per interventi su interi oggetti in plastica, gesso e qualsiasi altro materiale assorbente. Infine, è indicato per rimettere a posto carrozzerie di auto e moto che hanno subito un'ammaccatura.

Quanto costa, dove comprarlo e come sceglierlo.

Il prezzo delle confezioni varia in base alla marca ed alla qualità ed è in media di 1 euro al Kg, anche se il prezzo di una singola confezione da 1kg può superare i 2 euro. Si può acquistare presso ferramenta, negozi di hobbistica e grandi magazzini. E' possibile anche comprare confezioni di stucco in polvere direttamente su internet. Al momento dell'acquisto bisogna specificare il tipo di stucco adatto al materiale sul quale si deve intervenire. Per la preparazione delle pareti di un intero appartamento da tinteggiare (cosiddetta camicia di stucco), si utilizzano confezioni da 20 Kg di rasante (raso seta) che costano 7-9 euro a confezione.

Quanto ne serve?

La quantità di stucco in polvere da comprare varia a seconda dell’entità del lavoro che si deve fare. Per ricoprire piccole crepe o buchi basta una busta da 1kg. Per interventi di ricostruzione più importanti è consigliabile scegliere la confezione da 3 o 5 kg. Il consumo medio di stucco per metro quadro è di circa 1lt per spessori di 2mm.

Preparazione ed utilizzo dello stucco in polvere.

Per preparare la miscela, bisogna mettere la polvere in un recipiente ed aggiungere acqua a piccole dosi con un bicchierino, mescolando con una cazzuola, fino ad ottenere un impasto denso, cremoso, facilmente lavorabile ed adesivo. La densità giusta si ottiene quando la cazzuola usata per mescolare il composto riesce a stare a galla. Comunque su ogni confezione sono segnalate le giuste proporzioni di acqua e stucco in polvere, a seconda della marca. Preparato l'impasto, è necessario aspettare circa 10 minuti, prima di iniziare il lavoro, per fare riposare il composto. Nel frattempo si può livellare con carta abrasiva la superficie sulla quale si vuole intervenire, facendo attenzione a ripulirla bene della polvere presente, altrimenti il composto non aderirà. Lo stucco si lavora con la spatola: la punta serve per raccoglierlo, il dorso per livellarlo. Una volta ultimato il lavoro, bisogna attendere che lo stucco si secchi. Di solito la velocità di essiccazione è indicata sulla confezione: mediamente bisogna aspettare dalle 24 alle 48 ore prima di qualsiasi altro intervento. Si può controllare se è asciutto poggiando un dito sull'intervento che si è effettuato: se rimane l'impronta, bisogna aspettare ancora. L'ultimo passo da fare è livellare con carta abrasiva la superficie, per eliminare lo stucco in eccesso.

Informazioni e suggerimenti.

La temperatura ideale per la preparazione dello stucco in polvere va dai 10 ai 30 gradi circa. L’umidità non deve essere superiore al 70%. La polvere non utilizzata si conserva per sei mesi in luogo fresco e asciutto, chiudendo bene la confezione. Il tempo di lavorabilità dello stucco varia a seconda della marca, anche se già dopo 1 ora e mezza dalla preparazione l’impasto tende a seccarsi. Per rimediare si può aggiungere con un bicchierino altra acqua ed altra polvere fino ad ottenere di nuovo la densità giusta. Una volta finito il lavoro lavare accuratamente gli attrezzi con acqua.

Informazioni Sugli Autori:

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTI
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di pi├╣ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.