Tende a pannello: vantaggi e svantaggi. Tipi, montaggio e prezzi

Le tende a pannello sono le classiche tende da ufficio, formate da una serie di pannelli verticali che oltre ad essere orientabili, possono essere addossati uno sull’altro ad un lato nel vano che li ospita. Quanto costano e come si montano?

    Indice Articolo:

Che cosa sono le tende a pannello?

Le tende a pannello sono tende da interno a scorrimento orizzontale utilizzate per coprire vetrate, ampie finestre o porte, intere pareti, ed in qualche caso come divisori di stoffa tra angoli contigui di un medesimo ambiente. Aperte si presentano come una serie di pannelli paralleli rettangolari e ben distesi e di dimensioni variabili che si accavallano leggermente. Chiuse i pannelli si sovrappongono gli uni sugli altri occupando uno spazio relativamente ridotto che è quello della dimensione del pannello più grande.

Come sono fatte e come funzionano.

Solitamente le tende a pannello partono dal soffitto, o poco più giù, e scendono fino a sfiorare il pavimento. Le loro dimensioni possono essere molto varie e vengono scelte in funzione delle misure dello spazio da ricoprire. Saranno quindi misure tipiche di un pannello: 70-90 cm di larghezza su 270 cm circa di altezza.

I pannelli possono essere realizzati in svariate tipologie di tessuto purché siano abbastanza morbidi e, secondo le esigenze, più o meno velati. Ogni pannello recherà poi cucite, a distanze regolari, sul bordo più in alto, un congruo numero o una striscia di aggancio in velcro che viene fissato a carrellini che scorrono in un binario di alluminio in maniera che il pannello potrà facilmente essere spostato trasversalmente.

Il bordo inferiore del pannello è invece ripiegato su se stesso per qualche centimetro e ricucito in maniera da formare una sorta di tasca in cui viene infilata una bacchetta metallica che conferirà rigidità al pannello e col suo peso lo manterrà ben teso.

I colori del tessuto sono ovviamente funzione del gusto dell’utente ed in tono all’arredo dell’ambiente. E comunque, data l’amplissima gamma di colori e disegni realizzabili e la possibilità di poter giostrare su numerosi pannelli affiancati, le tende a pannello, quando ben scelte, costituiranno un pregevole motivo di arredo.

I pannelli di una tenda così concepita possono scorrere, a seconda del tipo di montaggio, o su un unico binario di alluminio a più vie affiancate (in ognuna un pannello) o su più binari affiancati e paralleli. Lo scorrimento dei pannelli lo si può ottenere in maniera semplice accompagnandolo con cura manualmente o, in maniera più complessa ma sicuramente più comoda, con un sistema di carrucole, laccetti e cordini sul tipo di quello delle comuni tende a scorrimento orizzontale.

Puoi approfondire le caratteristiche delle varie tipologie di tende.

Caratteristiche delle tende a pannello. Pregi e difetti.

Di seguito le principali caratteristiche delle tende a pannello raggruppate in due distinte categorie: pregi e difetti.

I pregi:

Costo delle tende a pannello.

Il costo di una tenda a pannelli dipende da numerosi parametri: numero dei pannelli, loro dimensioni, tipologia di tessuto, trattamento e lavorazione del tessuto, etc. Pertanto è difficile fornire un costo indicativo.

  • Possibilità di numerose soluzioni d'arredo di notevole effetto. In virtù della loro articolazione in più pannelli si può realizzare nella stessa tenda modulazioni cromatiche, decori e forme difficilmente ottenibili su di un unico telo di una tenda comune.
  • Possibilità di dosare luce ed ombra con discreta continuità

I difetti:

  • Raccolgono molta polvere. Caratteristica che costringe a lavaggi frequenti. La condizione è conseguenza del notevole sviluppo superficiale e della vicinanza del bordo inferiore della tenda al pavimento.
  • Chiuse ingombrano più di una comune tenda a scorrimento orizzontale (almeno la larghezza del pannello che anche a tenda chiusa rimane dritto e teso).

Come si montano le tende a pannelli?

Esistono  due distinte possibili alternative per il montaggio delle tende a pannello:

  • Montaggio a soffitto. Si utilizza un binario di alluminio unico con più vie affiancate che viene ancorato ad appositi piccoli supporti che sono fissati in fori praticati nel soffitto con tasselli in plastica ad espansioni e viti. In ciascuna delle vie del binario (tante quanti il numero dei pannelli) scorreranno dei carrellini reggiteli a cui andrà agganciato il pannello con un sistema in velcro a strappo. Questa tipologia di montaggio è particolarmente utile quando bisogna coprire una vetrata dove solitamente non vi è disponibilità di spazio per ancoraggi a parete. Per contro data la vicinanza delle varie vie di scorrimento nel binario si possono utilizzare solo pannelli ben stesi (bidimensionali) e privi di arricci e sbuffi e decorazioni molto sporgenti.
  • Montaggio a parete. Utilizza supporti che vengono montati con tasselli e viti alla parete della finestra. Detti supporti sono una sorta di staffa angolare su cui vengono agganciati i binari affiancati (uno per pannello). In questo modo è possibile distanziare i binari ed utilizzare anche pannelli tridimensionali che consentono soluzioni di arredo particolari. In alternativa possono anche sostenere un binario a vie multiple come descritto precedentemente.

Occorrente.

  • Tenda a pannello in Kit (completa di binario e supporti). E acquistabile in negozi specializzati, su portali di e-commerce, sul sito delle aziende costruttrici.
  • Tasselli ad espansione in plastica e viti.
  • Livella torica.
  • Riga in legno di buona dimensione.
  • Metro.
  • Matita.
  • Trapano avvitatore e kit di utensili.
  • Seghetto metallico.

Procedimento fai da te.

  • Si stabilisce il punto, su parete o soffitto in cui andrà montato il primo dei 2 supporti che reggeranno il binario. Per stabilire dove questo andrà posizionato bisogna tener conto che la tenda dovrà coprire l’intera finestra e sbordare da questa simmetricamente a destra e sinistra di 5÷10 cm.
  • Si poggia il supporto sul punto e con la matita si riportano i segni dei fori dove andranno allocate le viti.
  • Con riga, livella e matita si traccia una riga parallela al pavimento/parete che si fermerà nel punto dove andrà collocato il secondo supporto.
  • Si segnano col sistema su descritto i punti dove dovranno essere collocate le viti.
  • Col trapano avvitatore ed una punta elicoidale del diametro dei tasselli si effettuano i fori in corrispondenza dei 4 punti segnati.
  • Nei fori si collocano i tasselli ad espansione.
  • Si fissano con viti i 2 supporti.
  • Si ancora ai supporti il binario.
  • Si inseriscono nelle varie vie del binario i carrelli porta-teli
  • Si agganciano col velcro i teli.
  • Si inseriscono nelle asole che sono predisposte al bordo inferiore di ciascun pannello le bacchettine tenditelo.
  • Si attende qualche tempo che il telo per effetto della gravità si tenda accuratamente e la nostra tenda è pronta.

Informazioni Sugli Autori: Supervisore: Giuseppe Travaglione

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).