Livella torica: cos’è? Caratteristiche ed utilizzo

La livella torica è la tipologia di livella più diffusa, in particolare nel settore edile per il controllo della orizzontalità e verticalità delle varie opere murarie. Perchè? Come si usa? Esaminiamone caratteristiche e funzionamento.

    Indice Articolo:

Livella torica: caratteristiche

La livella torica è una delle due tipologie di livella a bolla. Essa perciò è uno strumento progettato per valutare l’inclinazione di una superficie/linea rispetto ad un piano/linea orizzontale di riferimento ed utilizza per tale scopo una bolla di aria racchiusa in una ampolla di vetro, di forma torica piena, di liquido colorato.

Puoi approfondire le caratteristiche della livella a bolla.

E’ uno strumento: leggero, compatto, trasportabile senza difficoltà e di facile utilizzo.

Toro o Toroide.

E’ la superficie di rivoluzione che si ottiene facendo ruotare una circonferenza intorno ad un asse che, giace nel suo stesso piano, ma non la interseca.

Come è fatta una livella torica e come funziona.

La livella torica, come già accennato, è costituita da una ampolla di vetro sigillata avente la forma di una porzione di superficie toroidale (calotta torica). L’ampolla è riempita completamente con un liquido volatile (che evapora facilmente come alcool o etere) colorato. Prima di sigillare l’ampolla viene rilasciata all’interno del liquido una bolla d’aria. Una volta sigillata l’ampolla è montata e centrata in una struttura di metallo o plastica a forma di parallelepipedo con le 6 facce laterali perfettamente rettificate.

Il montaggio dovrà essere tale che:

In queste condizioni l’asse X passante per il centro del cerchio che costituisce la sezione retta della calotta torica sarà contenuto in C-C ed ortogonale ad A-A e B-B.

Quando la livella, così costruita, viene appoggiata su di una superficie perfettamente orizzontale la bolla di aria, che è più leggera del liquido che la contiene, raggiungerà, per un principio di fisica elementare, la parte più alta dell’ampolla disponendosi in maniera simmetrica rispetto al punto C che appartiene al piano tangente alla superficie torica.

L’asse che passa per il baricentro ed ortogonale alla base coinciderà con l’asse X. Se si praticano sul vetro dell’ampolla due segni che delimitano questa posizione essi indicheranno la regione in cui dovrà portarsi la bolla d’aria quando la superficie su cui è poggiato lo strumento risulta perfettamente a livello.

Se, infatti, si ruota la livella rispetto al piano orizzontale di un angolo β il punto C non sarà più il punto più in alto della superficie torica ma lo sarà C’ ed allora per il principio fisico accennato la bolla di aria si sposterà centrandosi intorno ad esso.

Utilizzo della livella torica.

La livella torica è un attrezzo indispensabile per il fai da te. Viene usata, infatti, per lavori banali come fissare una mensola dove serve a verificare che questa risulti parallela al pavimento a lavori più impegnativi come erigere un muretto in mattoni dove, insieme a cordini e picchetti, serve a predisporre le linee di livello delle file di mattoni che sovrapposte assembleranno la muratura.

Professionalmente la livella torica è molto utilizzata nei cantieri edili per determinare un asse orizzontale o verticale.

Un altro utilizzo professionale della livella torica è quello nei i rilievi topografici dove serve a rendere orizzontale il piano su cui viene montato lo strumento necessario questo questo tipo di misure che è il teodolite (una sorta di cannocchiale che consente di misurare gli angoli contenuti o in un piano orizzontale o in un piano verticale).

Informazioni Sugli Autori: Supervisore: Giuseppe Travaglione

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).