Cordoli per aiuole

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

I cordoli per aiuole hanno una funzione simile a quella delle cornici dei quadri. Oltre ad esaltarne l’aspetto estetico, contribuiscono a delimitare i percorsi tra le stesse, a contenere terrapieni di poco conto, a personalizzare il giardino, cose che devono garantire con la dovuta discrezione. La loro presenza deve esaltare la bellezza dell’aiuola, cui fanno da cornice, senza perdere di vista l’aspetto funzionale, importante per le aiuole residenziali, fondamentale per i cordoli stradali. I cordoli contribuiscono in maniera semplice a conferire un senso di ordine all’ambiente che li ospita, oltre alla funzione di contenere e bordare gli spazi che delimita. Sono manufatti fatti per durare nel tempo, che non richiedono manutenzione, grazie all’attitudine dei materiali a resistere agli agenti atmosferici.

Tipologie e utilizzo dei cordoli per aiuole.

I cordoli per le aiuole possono essere in pietra, tufo, cemento, marmo, gres porcellanato, se destinate ai giardini residenziali e aree a verde pubbliche, o in gomma riciclata e manufatti in cemento se destinati a delimitare le aiuole spartitraffico, le rotonde stradali (cordoli stradali). I cordoli stradali realizzati con gomma di pneumatici riciclata, rispetto a quelli in cemento, presentano il vantaggio di essere caratterizzati da elasticità, antitraumaticità e resistenza agli agenti atmosferici. Si tratta di manufatti stampati a freddo, offerti in diverse tonalità di colori e in diverse misure. Un cordolo tipo, in gomma riciclata, potrebbe presentare le seguenti caratteristiche: lunghezza 1m; altezza 13cm ; base 12cm ed un peso di circa 10Kg.

Caratteristiche tecniche dei cordoli per aiuole.

Le dimensioni e le caratteristiche tecniche dei cordoli devono essere studiate in funzione della destinazione, per soddisfare nel miglior modo possibile le esigenze estetiche e quelle funzionali. L’altezza deve essere compatibile con la “quota utile”, in modo da non compromettere la facilità di posa. La resistenza deve tener conto: dell’eventuale presenza di passo carrabili; dell’eccessivo calpestio, per cordoli che delimitano aree a verde di parchi pubblici; della presenza di piste ciclabili, ecc. Per quanto riguarda la facilità di posa in opera, circostanza di grande interesse per l’esercito dei fai da te, sono da ricordare i cordoli a forma di sassi irregolari, che grazie alla grande base di appoggio possono essere posati direttamente sul terreno, senza la necessità di approntare la trincea per interrarli parzialmente.

Cordoli in cemento.

Grande interesse e diffusione hanno fatto registrare i cordoli in cemento, grazie alla grande varietà di finiture, colori (grigio, rosso, giallo, ecc) e dimensioni in cui vengono offerti, in grado di armonizzarsi con qualsiasi contesto residenziale e paesaggistico, senza considerare che la lavorazione del cemento consente di realizzare svariate soluzioni architettoniche e pezzi particolari, dagli anelli per la protezione della base degli alberi agli scivoli per le acque piovane, dai passi carrai agli scivoli per disabili. I cordoli rotondi in cemento destinati a delimitare le piante, ma utilizzabili anche per piccole aiuole, prevedono mediamente un diametro di 60 – 80 cm, sono formati da due semicerchi che basta unire per realizzare il cordolo. Per soddisfare esigenze specifiche, i cordoli in cemento vengono dotati di armatura in acciaio che ne migliora la resistenza e ne aumenta il peso. I cordoli in cemento armati o meno, possono presentare una finitura in cemento naturale (grigio liscio), effetto sabbiato, con colori che spaziano dal giallo al rosso, dal rosa al verde o rifiniti con graniglie e sassolini colorati.

Cordoli in tufo.

Utilizzati allo stato naturale, anche se di discreto impatto visivo, facili da posare (basta scavare un una piccola trincea, sistemare sul fondo un leggero strato di sabbia, poggiare e allineare i blocchi di tufo, interrarli parzialmente utilizzando il terreno rimosso per scavare la trincea) e abbastanza economici, presentano alcuni inconvenienti. Assorbono acqua e umidità, attirano gli insetti e si coprono facilmente di antiestetica vegetazione.

Prezzi indicativi  dei cordoli per aiuole.

I  prezzi dei cordoli in cemento, oltre che dalla finitura e dalla presenza o meno dell’armatura, risentono sensibilmente dell’entità degli ordini. A scopo indicativo: un cordolo in cemento, aspetto tufo” Lunghezza 50cm x altezza 50cm x base 10cm, del peso di 12-13 Kg, costa circa 10 euro, mentre il prezzo è di circa 8 euro per un cordolo in cemento grigio 100x12x8,5cm; il prezzo sale a 13 euro per un cordolo delle stesse dimensioni in cemento colorato. Il prezzo di un cordolo in calcestruzzo sezione 18x13 è di circa 8 euro a ml, mentre il prezzo di un semicerchio in cemento colorato diametro 60cm, altezza 20cm, spessore 7cm, si aggira sui venti euro, prezzo che raddoppia per un analogo elemento, stesse dimensioni e forma, in ghiaetto-scaglia lavata, e così via.

Informazioni Sugli Autori:

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTI
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di pi├╣ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.