Annaffiatoio

Guida informativa sull'annaffiatoio, utile accessorio per l'innaffiatura delle piante coltivate in vaso sul balcone, terrazzo e in giardino. L’articolo riporta alcune considerazioni su questo attrezzo semplice ed economico, ma di grande utilità, dalle tipologie alle dimensioni, dagli accessori a dove acquistarlo, quanto costa, come si usa.

Annaffiatoio: caratteristiche e tipologie.

L’innaffiatoio è costituito da un contenitore di materiale diverso munito di un grosso o doppio manico e un lungo becco cui è possibile applicare una doccetta per praticare l’ irrigazione a pioggia. Se corredato di due manici essi sono applicati rispettivamente uno sulla parte superiore e l’altro lateralmente, da impugnare rispettivamente: il primo durante il trasporto ed il secondo durante l’innaffiatura vera e propria. Dal punto di vista delle tipologie, si passa dagli esemplari economici in plastica, lamiera zincata a modelli da design in acciaio inox, ceramica, ottone. Gli esemplari in plastica, di forma, colore e dimensioni diverse sono i più diffusi e apprezzati in quanto leggeri, pratici, economici e duraturi. Circa la capacità i più comuni contengono da 3 a 7 litri di acqua.

A cosa serve l’innaffiatoio e come si usa.

Nella quasi totalità dei casi l’innaffiatoio viene utilizzato per innaffiare le piante in vaso sia da interno che da esterno, ossia sistemate su balconi e terrazzi, anche se nella manutenzione e cura dei giardini affianca l’impianto di irrigazione per soddisfare esigenze particolari e temporanee di piante particolarmente esigenti. Durante l’irrigazione l’innaffiatoio, se munito di due manici, si impugna dal manico posto sul lato opposto al becco, e si inclina in avanti lentamente dosando l’acqua che fuoriesce dal becco che deve raggiungere direttamente il terreno senza interessare le foglie. In presenza di semenzai, piantine appena messe a dimora, semi da poco interrati o piante particolari, alla punta del becco viene alloggiata la doccetta e l’irrigazione viene praticata lentamente dall’alto, generando artificialmente una pioggerellina sottile, al fine di non smuovere i semi o annegare le piantine ancora piccole.

Quanto costa, dove si acquista, come sceglierlo.

Il prezzo oscilla dai pochi euro per i modelli in plastica per superare i 100 euro per modelli particolari, decorati e da design, realizzati con materiali di qualità, quali acciaio inox, rame, stagno e ceramica, veri accessori d’arredo.

Il prezzo medio dei modelli in plastica oscilla da 3 ai 6 euro in funzione del design, grandezza, accessori e qualità della plastica, mentre scende ad 1-2 euro per i mini innaffiatori da 1 – 2 litri. Il prezzo dei modelli di lamiera zincata oscilla da 7-8 euro ai 17-20 euro circa passando da quelli di 1lt a quelli di 5lt. I comuni annaffiatori in plastica e quelli di lamiera zincata si possono acquistare presso negozi che trattano articoli per la casa, centri commerciali, garden center, garden shop, negozi di giardinaggio, mentre per gli innaffiatori particolari e di design bisogna rivolgersi a negozi specializzati. Per la scelta è fondamentale tenere presente la grandezza e quindi il peso quando è pieno d’acqua che potrebbe risultare eccessivo per le proprie forze, trasformando un hobby, operazione da fare in assoluto confort e relax, in qualcosa di faticoso e stancante.

Manutenzione dell'annaffiatoio.

Il modello in plastica non ha bisogno di nessuna manutenzione, basta non lasciarlo al sole nelle giornate particolarmente calde e soleggiate della stagione estiva, anche se venduti come resistenti ai raggi solari ed al freddo intenso, mentre quelli in metallo vanno lasciati asciugare prima di conservali in un luogo asciutto per evitare che vengano attaccati dalla ruggine.

Consigli utili.

Impugnarlo al momento dell’acquisto per verificarne il peso a vuoto, provando ad immaginare quello da pieno, e la conformazione dell’impugnatura per un utilizzo confortevole ed ergonomico.

Informazioni Sugli Autori: Questo articolo è stato realizzato dalla Redazione (Informazioni sulla redazione)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTACI