Costruire casette per cani fai da te

Vediamo come costruire una casetta per cani (cuccia). Sinteticamente, l’operazione prevede:

La prima fase consiste nella progettazione della casetta. Si parte con la scelta della tipologia, che ricade su una casetta con tetto a falda unica (non a spiovente) più facile da realizzare.

Dobbiamo poi stabilire le misure della cuccia che non potranno che dipendere  dalla dimensione del nostro amico a 4 zampe. Ad esempio per un cane con un’altezza al garrese di 50cm (taglia mediamente molto diffusa), una cuccia comoda e confortevole, che consente all’ospite di potersi alzare e girare, dovrà essere larga circa 90cm, profonda 70cm e alta 90cm.

Per quanto riguarda il materiale da utilizzare per la struttura portante, poiché la casetta è destinata all’esterno, i pannelli dovranno assicurare un buon isolamento termico, per preservare il nostro amico dal caldo e dal freddo. E' consigliabile per lo scopo un pannello di pino dello spessore di 3cm che presenta un’intercapedine di coibentazione.

Anche la forma della cuccia è importante e non solo per questioni estetiche. Al fine di assicurare al tetto la necessaria pendenza per il deflusso dell’acqua piovana, i pannelli laterali presenteranno un’altezza diversa, mentre il pannello posteriore e quello frontale avranno una forma trapezoidale.

Una volta completata la fase di progettazione si passa al reperimento del materiale necessario. Per il nostro progetto abbiamo bisogno di:

Per le viti e piedini basta rivolgersi ad un qualsiasi ferramenta, mentre per il pannello potrebbe andar bene un Punto Vendita del tipo Leroy Merlin, molti dei quali sono attrezzati anche per il taglio.

Prima di iniziare è utile avere a portata di mano gli attrezzi necessari: un metro, una matita, una riga, una serie di giraviti, un martello normale ed uno di gomma, un pennello per l’impregnatura, il seghetto alternativo e l’avviatore elettrico.

Per evitare che schegge di legno possano conficcarsi nelle mani, non mancare di indossare un paio di guanti.

Si passa finalmente alla fase operativa di costruzione. La prima cosa da fare è quella di tagliare i pannelli che compongono la struttura. Tenuto conto della pendenza della casetta e dello spessore dei pannelli, riportiamo di seguito le dimensione dei singoli elementi:

Quest’ultimo risulterà allineato alla sola parete posteriore, affinché la cuccia possa essere addossata ad un eventuale parete, mentre sporge di circa 10cm rispetto alle restanti pareti, per una migliore protezione dalle intemperie.

Una volta procurati gli elementi che compongono la nostra casetta si passa alla fase di assemblaggio. Il modo più semplice per unire i pannelli è quello di utilizzare viti autofilettanti.

Per l’assemblaggio dei vari elementi, servendosi dell’avvitatore elettrico, procedere come di seguito:

Per praticare l’apertura nel pannello anteriore, quale via d’accesso, procedete come di seguito:

Fissate il pannello di copertura, allineandolo alla parete posteriore e distanziandolo equamente rispetto alle altre; l’operazione di montaggio della casetta risulta conclusa. Non resta che fissare i 4 piedini.

Per proteggere la casetta dall'azione degli agenti atmosferici, impregnate il legno dell’intera cuccia con un prodotto impermeabilizzante, privo di tossicità scegliendo un luogo di lavoro ben areato.

Potreste concludere l'operazione ricoprendo  il tetto con tegole bituminose, che oltre a conferire alla casetta un aspetto gradevole, assicurano alla stessa  un miglior isolamento termico.

Consigli utili:

Informazioni Sugli Autori: Dottor Giuseppe Travaglione

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTACI