Argilla espansa in edilizia e giardinaggio: caratteristiche e prezzo

L’ argilla è un materiale di origine minerale, utilizzata in edilizia e nel giardinaggio. Nata nel corso dei secoli dalla decomposizione di rocce, con l’aggiunta dell’acqua e particolari additivi diventa un materiale malleabile, facilmente lavorabile. Una volta asciugata perde totalmente la malleabilità trasformandosi in un materiale perfettamente rigido e compatto, caratteristiche che a seguito di cottura vengono cristallizzate e rese irreversibili.

Argilla espansa: come si ottiene, composizione e caratteristiche tecniche.

L’argilla espansa si ottiene dalla cottura di minerali argillosi ad alte temperature, opportunamente frantumati secondo svariate classi granulometriche. Essa si presenta sotto forma di sferoidi, granuli dalla forma sferica di diverse dimensioni, caratterizzati da un nucleo centrale poroso (struttura alveolare a celle chiuse) e da un involucro esterno particolarmente duro, vetrificato (a seguito della cottura a 1100 -1200 °C).

Tali caratteristiche conferiscono al materiale particolari proprietà:

A cosa serve, dove trova applicazione?

Le proprietà dell’argilla espansa, ne fanno un materiale particolarmente apprezzato:

Argilla espansa in edilizia.

La leggerezza, resistenza alla compressione, impermeabilità e l' elevata resistenza al fuoco, fanno dell'argilla espansa un materiale  molto apprezzato e utilizzato in vari campi del settore edile:

Argilla espansa in giardinaggio (orticoltura e floricoltura).

Per la sua leggerezza e impermeabilità, l'argilla espansa viene utilizzata   in giardinaggio per svariati scopi:

Pro e contro dell’argilla espansa.

Vantaggi dell’argilla espansa:

  • E’ un materiale che non si modifica nel tempo, non teme l’invecchiamento ed il compattamento, anche in presenza di condizioni climatiche estreme, conserva inalterate nel tempo le iniziali caratteristiche tecniche.
  • E’ incombustibile, resiste al fuoco e non è attaccabile dai parassiti, sia vegetali che animali.

  • Oltre all’isolamento termico, grazie alla sua struttura, assicura anche un apprezzabile isolamento acustico.

  • E’ presente in natura in abbondanti quantità, la qualcosa lo rende competitivo sotto l’aspetto economico.

  • E' riutilizzabile quale materiale inerte per la produzione di calcestruzzo.


Svantaggi:

  • Le cave da cui si ricava sono espressione di un notevole impatto ambientale, in assenza di rimboschimento.
  • Gli oli utilizzati durante la produzione, bruciando, producono un fumo tossico da contenere con un indispensabile sistema di filtraggio.

Dove si compra e quanto costa l’argilla espansa.

In Italia il più grande produttore di argilla espansa è la “Laterlite”, che la commercializza nel settore edile da quasi mezzo secolo col marchio “Leca”, mentre da oltre un decennio ha immesso sul mercato “Lecapiù”, argilla espansa a basso assorbimento d’acqua, punto di partenza per prodotti di ultima generazione come l’argilla espansa per sottofondi e coperture (Lecacem), premiscelati (Lecamix) e calcestruzzi strutturali (Leca CLS).

Tenuto conto dei settori di maggior utilizzo dell’argilla espansa, quali quello edile e del giardinaggio, la si può comprare rispettivamente presso negozi di materiali edile e vivaisti o consorzi agrari, oltre che nei brico center, ipermercati, ecc.

Una confezione (sacco) di 50lt, granulometria 8-16mm, uso giardinaggio, per terriccio e idrocolture, viene offerta mediamente ad un prezzo prossimo ai 10 euro, euro in più euro in meno, cui bisogna aggiungere il costo di spedizione per gli acquisti on line, mentre il prezzo scende a 3 euro circa per sacchi da 10lt. Il prezzo dell’argilla, intesa come materiale edile, è prossimo agli 80-90 euro a m3.

Argilla espansa colorata.

Di ultima generazione sono gli sferoidi di argilla espansa di varia granulometria rivestiti con una pellicola variamente colorata che non ne altera le caratteristiche tecniche, con riguardo alla impermeabilità, alla resistenza agli agenti atmosferici e all’attacco di muffa e insetti, mentre conferisce agli stessi un alto valore estetico e decorativo. Commercializzata in confezioni da un litro, disponibile in una vasta gamma di colori, dal giallo al rosso, dal bianco al nero, al rosa e così via, l’argilla espansa colorata viene utilizzata con finalità decorative, come la pacciamatura di aree a verde destinate a parchi e giardini pubblici.

Come realizzare un sottofondo con argilla espansa per un massetto di posa di pavimento.

Il massetto è un elemento costruttivo che serve a creare un piano di posa per la pavimentazione, solitamente realizzato con malte cementizie. Lo spessore e la resistenza meccanica variano a seconda del tipo di pavimento e della destinazione d’uso. Il sottofondo è lo strato utilizzato al di sotto del massetto e ha la funzione di livellare la superficie. Esso viene generalmente realizzato con inerti leggeri, quali appunto l’argilla espansa che consentono di ottenere un adeguato isolamento termoacustico.

Per aumentare la resistenza e l’isolamento della pavimentazione è possibile pertanto creare un sottofondo al massetto in cemento con uno strato di argilla espansa dello spessore si circa 20cm. Tale sottofondo può essere realizzato con granuli di argilla imboiaccata o impastata.

Tecnica detta imboiaccata:

Tecnica impastata:

Informazioni Sugli Autori: Dottor Giuseppe Travaglione

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTACI