Composizione del calcestruzzo: materiali e dosaggio

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

Composizione del calcestruzzo, dalla percentuale dei vari componenti alle diverse tipologie di calcestruzzo, dal calcestruzzo magro a quello grasso, dal cemento armato al calcestruzzo alleggerito.

    Indice Articolo:
    1. Come fare?
    2. Tipologie particolari
    3. Utilizzo

Come è composto il calcestruzzo?

Non esiste una formula precisa della composizione del calcestruzzo che dipende dalla quantità e qualità dei materiali.

Comunque sia le proporzioni che mediamente sono più utilizzate per preparare un metro cubo di calcestruzzo per usi comuni quali preparazioni di un massetto o getto di una muratura (rapporto acqua/cemento=0,4) sono:

I materiali che costituiscono l’impasto iniziale del calcestruzzo influenzano le caratteristiche finali del calcestruzzo indurito e quindi il suo utilizzo.

Vediamo nel dettaglio:

Nella preparazione dell’impasto di base del calcestruzzo la granulometria va sapientemente miscelata tra fine e grossolana allo scopo di riempire il più possibile gli spazi tra elementi contigui e ridurre quanto più è possibile il volume dei vuoti che mina la resistenza meccanica del calcestruzzo indurito.

 

Che cos’è il calcestruzzo?

Il calcestruzzo è un materiale conglomerato (con una struttura non omogenea) monolitico (simile a roccia) che si ottiene attraverso due distinti processi consecutivi, denominati presa ed indurimento, partendo da un iniziale impasto con acqua di alcuni differenti materiali semplici sciolti.

Le caratteristiche, che ovviamente risulteranno determinanti per la scelta della tipologia più adatta alle nostre esigenze, sono:

  • Resistenza alla compressione espressa in Newton/millimetri2. La normativa stabilisce 18 classi di resistenza alla compressione che vanno dalla C 8/10 alla C 100/120.

  • Esposizione del calcestruzzo. Indica la durabilità del calcestruzzo indurito per effetto dell’influenza dell’ambiente in cui è collocato. Gli agenti responsabili del degrado del calcestruzzo armato sono: carbonatazione (processo per cui l’idrossido di calcio contenuto nel cemento reagisce con l’anidride carbonica per formare carbonati); corrosione di cloruri contenuti nelle acque di mare; corrosione di cloruri non contenuti in acqua di mare; attacco da cicli ripetuti di gelo e disgelo; attacco da agenti chimici aggressivi contenuti nel terreno. Esistono sei differenti classi e 17 sottoclassi.

  • Consistenza del calcestruzzo. Da conto della sua lavorabilità ed è legato alla sua durezza quando l’impasto è fresco. Un calcestruzzo fresco con consistenza non adeguata darà luogo ad un calcestruzzo indurito con bassa resistenza meccanica.

  • Massima dimensione dell’aggregato. Indica il diametro massimo che l’aggregato più grosso può raggiungere.

 Calcestruzzi particolari: materiali e dosaggio

Variando proporzioni dei componenti e materiali si ottengono diversi tipi di calcestruzzo.

I più comuni sono:

Puoi approfondire le caratteristiche del calcestruzzo alleggerito.

Utilizzi: come nasce il calcestruzzo armato.

Il calcestruzzo indurito ha, come già accennato, aspetto e caratteristiche simili alla pietra e come questa ha perciò elevata resistenza alla compressione (Forza per unità di superficie) ma scarsa resistenza alla trazione ed agli sforzi di taglio. Pertanto se utilizzato senza altre aggiunte ben si presta alla sola realizzazione di canali, fognature ed opere portuali.

Il salto di qualità che perciò lo ha portato a divenire il materiale più usato in edilizia e nell’ambito delle infrastrutture è stato favorito dall’introduzione dell’armatura metallica e la nascita del calcestruzzo armato. Questo è formato da un comune impasto di calcestruzzo in cui vengono annegate barre di acciaio sagomate secondo necessità e collegate tra loro a formare una sorta di gabbia. Il miglioramento delle caratteristiche del prodotto finito rispetto a quelle originali del calcestruzzo semplice è una conseguenza della perfetta aderenza tra esso e le barre d’acciaio. Aderenza che consente di trasmettere le tensioni del calcestruzzo all’acciaio che invece ha ottime caratteristiche di resistenza a trazione e sforzi di taglio.

Informazioni Sugli Autori:

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTI
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di pi├╣ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.