Fissativo

L’articolo riporta una breve guida informativa e pratica sul fissativo, da quando si applca a come si applica, da dove si compra a come si prepara, agli svantaggio in caso di errata o inopportuna applicazione.

Cos'è e a cosa serve?

Il fissativo o isolante fissativo, è un liquido che viene applicato sulle pareti da tinteggiare per la prima volta, o che sono state oggetto di integrale o consistente camicia di stucco, con il compito di ridurre ed uniformare l’assorbimento della pittura, facilitarne l’applicazione, migliorare il risultato finale.

Caratteristiche tecniche del fissativo.

E’ un prodotto, trasparente, incolore, non infiammabile, che ad una temperatura di 18-20°C impiega 3-4 ore per essiccare in profondità, mentre al tatto il muro risulta asciutto dopo una trentina di minuti circa.

I vantaggi.

Migliora il risultato, riduce il consumo della pittura, assicura una tinteggiatura omogenea, uniformando la porosità delle pareti.

Gli svantaggi.

Se applicato in maniera scorretta o quando non è richiesto, la pennellessa tende a scivolare e la vernice a non attecchire ai muri.

Quando si applica e quanto ne serve?

Deve essere applicato sulle nuove rasature, sulle stuccature di una certa estensione e vecchi fondi preparati a scagliola. Per preparare alla tinteggiatura per la prima volta le pareti di un appartamento di 100mq circa è sufficiente una confezione di 5lt da diluire con acqua nel rapporto 1 a 5 (1lt di fissativo 5lt d’ acqua). Mediamente la resa è di circa 10-12mq per ogni litro di fissativo già diluito, ma la resa si può dimezzare per muri particolarmente porosi. Essendo un prodotto trasparente, per essere sicuri di non lasciare zone prive di trattamento, si consiglia di aggiungere un pugno di pittura ad acqua.

Come si prepara il fissativo e come si usa?

La confezione va diluita con acqua secondo le proporzioni riportate sulla confezione, che cambiano da marca a marca. A secondo della concentrazione del prodotto, il rapporto fissativo-acqua può arrivare a 1 parte di fissativo a 7-8 parti d’acqua. E’ necessario attenersi alle proporzioni consigliate, optando per qualche litro d’acqua in più e non in meno, per evitare di creare una barriera al regolare assorbimento della vernice. Artigianalmente è possibile preparalo diluendo nell’acqua colla vinilica nel rapporto 4 a 1 (4 parti d’acqua 1 parte di colla vinilica). Si applica indifferentemente con la pennellessa o con il rullo sulle pareti opportunamente spolverate, dopo la carteggiatura. A secondo dell’assorbimento delle pareti si applica in uno o due mani.

Dove si compra e quando costa.

Il fissativo murale si compra presso il colorista, gran parte di negozi di ferramenta, centri commerciali del tipo Castorama e Leroy Merlin, centri e negozi attrezzati per il bricolage e fai date. Viene commercializzato in confezioni da 1 a 15 litri. La confezione da 1 litro costa dai 4 ai 5 euro, mentre quella da 5 litri dai 15 ai 17 euro.

Consigli e informazioni utili.

L’isolante fissativo non deve essere applicato in caso di ritinteggiatura, a meno che le pareti non hanno subito significativi interventi di stuccatura; dopo l’applicazione, per la tinteggiatura, aspettare che le pareti siano completamente asciutte (per accelerare i tempi aprire le finestre e far arieggiare la casa); in confezioni originali ed ermeticamente chiuse, il fondo fissativo si conserva per 18-24mesi; applicare con una temperatura ambientale non inferiore ai 5°C e non superiore a 35°C.

Informazioni Sugli Autori: Questo articolo è stato realizzato dalla Redazione (Informazioni sulla redazione)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTACI