Chiavi fisse

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

Le chiavi fisse, chiavi ad anello o chiavi a forchetta, come si evince dal nome, presentano una bocca non modificabile, che calza bene per una sola misura di dado o bullone. Diversamente, le chiavi regolabili, del tipo a forchetta, presentano una bocca modificabile, per cui, entro certi limiti, sono utilizzabili per svitare e avvitare dadi e bulloni di dimensioni diverse.

Rispetto alle chiavi regolabili, le chiavi fisse, in particolare le chiavi ad anello, offrono una presa più stabile e sicura. Le chiavi fisse rappresentano la tipologia di chiave più semplice, comune ed economica. La bocca può essere a forchetta o ad anello e può essere presente ad una o ad entrambe le estremità della barretta d’acciaio. Si parla al riguardo, rispettivamente, di chiave semplice e di chiave doppia.

Le due estremità della barra possono presentare entrambe la presa a forchetta o entrambe la presa ad anello o da un lato la forchetta e dall’altro l’anello. In quest’ultimo caso, generalmente anello e forchetta presentano la stessa misura, ossia possono avvitare o svitare lo stesso dado o bullone.

Viceversa, quando la barra ad entrambe le due estremità presenta l’ anello o la forchetta, queste sono generalmente di dimensioni diverse e consecutive

Le chiavi fisse sono le più semplici ed anche le più economiche. Si tratta, infatti, di un attrezzo che abbonda in tutte le cassette dei Fai da te e appassionati di bricolage. La relativa forbice dei prezzi è molto ampia, si spazia dalle chiavi professionali di qualità, commercializzate in tutti i negozi di ferramenta, Centri Commerciali, Punti Vendita attrezzati per il bricolage e fai da te, per arrivare alle chiavi vendute sulle bancarelle di prodotti cinesi a meno 50 centesimi.

Come per tutti gli attrezzi, anche per le chiavi, vale il principio “poche ma buone”, dal quale non sono immuni i Fai da te e bricoleurs. Con i prodotti di scarsa qualità si lavora male, non si lavora in sicurezza, nella fattispecie si danneggiano gli spigoli dei dadi, col tempo si finisce per spendere di più, affollando la cassetta di attrezzi inutili.

Informazioni Sugli Autori:

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTI
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di pi├╣ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.