Vernici per pavimenti


Vernici per pavimenti


L’articolo rappresenta una guida alla scelta, all’acquisto e all’applicazione delle vernici per pavimenti, dalla composizione alle caratteristiche tecniche, dalle tipologie alle confezioni, dal costo alle tecniche di applicazione, ai suggerimenti per realizzare il risultato sperato.

 Vernici per pavimenti: caratteristiche e tipologie.

Le vernici per pavimento, composti bicomponenti a base di resine epossidiche, sono caratterizzate da: resistenza ai graffi, bagnabilità, impermeabilità, calpestabilità, carrabilità, facilità di manutenzione e posa in opera. Possono essere colorate o trasparenti, realizzare un effetto lucido od opaco, per pavimenti interni o pavimenti esterni. Sono applicabili su qualsiasi specie di pavimento, da quelli in legno a quelli in cemento, dal gres alla monocottura, dal marmo alla porcellana, purché accuratamente puliti e sgrassati. Dalle caratteristiche fisiche dipende l’attitudine delle vernici ad aderire perfettamente al pavimento, ad assicurare un pellicola uniforma ed esercitare un buon potere coprente. Si distinguono in due grandi gruppi: quelle ad acqua e quelle poliuretaniche. Queste ultime assicurano un minor risultato estetico ma una maggiore resistenza e durabilità.

Vantaggi e svantaggi.

Vantaggi: facili da applicare anche con la tecnica del faidate; conferiscono al pavimento protezione, estetica, durabilità, resistenza ai carichi, all’acqua, ai prodotti chimici; facili da pulire.

Svantaggi: costo eccessivo; le vernici economiche con il tempo tendono a sollevarsi; devono essere rimosse per attaccare un pavimento in legno o altro equivalente;

Dove utilizzarle.

Trovano particolare applicazione su pavimentazioni industriali o con grande affluenza di pubblico, come aeroporti, centri commerciali, laddove la resistenza agli agenti chimici ed atmosferici e la facilità di pulizia sono fattori prioritari. In misura minore vengono utilizzate per pavimentazioni private, quali box, cantine e superfici carrabili.

Quanto costano, dove comprare le vernici per pavimenti.

La confezione di vernice epossidica colorata di 20 Kg al lordo del catalizzatore costa circa 220-230 euro, mentre il prezzo scende a 180 euro per un’analoga confezione di vernice trasparente. La confezione di 5 Kg comprensiva di catalizzatore costa circa 80–90 euro. Si possono acquistare presso colorifici, centri commerciali, bricocenter, su internet.

Quanta ne serve?

La resa è di circa 5mq per litro con 2 mani e viene venduto in confezioni che vanno da 1 a 20 Kg circa comprensiva di catalizzatore. Pertanto, per verniciare un pavimento di 50 mq con 2 mani occorrono circa 10kg di vernice. Sono valori indicativi influenzabili dallo stato di finitura del pavimento ospitante.

Come si applicano le vernici per pavimento.

Diluite con acqua nella percentuale riportata dalle istruzione (in genere nell’ordine del 15–20%), possono essere applicate sia con il rullo che con il pennello. Tra una mano e quella successiva devono passare da 12 a 24 ore. Il pavimento diventa calpestabile dopo 48 ore e carrabile dopo almeno 4-5 giorni. Devono essere applicate su un pavimento perfettamente asciutto, pulito, privo di grasso e di polvere, ma che presenta la naturale porosità. Un pavimento praticamente liscio non assicura una buona presa della vernice. Se necessario, prima di applicare le vernici bisogna provvedere ad un accurato lavaggio del pavimento con detergenti fortemente sgrassanti.

Informazioni e consigli utili.

Non applicare le vernici su pavimenti che presentano problemi di umidità e muffa; eseguire l’operazione con una temperatura che non si scosti di molto da quella ottimale di 17-18°C ; il grado di umidità e la temperatura ambientale condiziona i tempi di essicazione.

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Verniciatura epossidica Verniciatura epossidica

Verniciatura del ferro Verniciatura del ferro