Sostituire la guarnizione del rubinetto.

Sostituire la guarnizione del rubinetto

Una facile guida per sostituire la guarnizione del rubinetto tradizionale.

Caratteristiche del rubinetto tradizionale.

Il rubinetto tradizionale, quello con due manopole, rispettivamente per l’acqua calda e l’acqua fredda, al suo interno prevede una grossa vite ed una guarnizione di gomma, cui è affidato il compito di regolare il flusso dell’acqua. Il passaggio dell’acqua, ed in particolare quello dell’acqua calda, col tempo finisce per danneggiare la guarnizione, per il cui il rubinetto finisce per gocciolare. L’inconveniente non va sottovalutato, dal momento che un rubinetto che gocciola può generare una perdita d’acqua anche di 100 litri al giorno.

In considerazione della frequenza dell’evento e della facilità dell’ intervento, la sostituzione della guarnizione è diventata una tipica operazione dei fai da te.

Vediamo come procedere:

  • Chiudete il rubinetto generale dell’acqua, che in genere si trova subito dopo il contatore.
  • Smontare la manopola del rubinetto, tenuta in genere bloccata con una vite che si trova al centro della stessa. La vite può essere a vista, anche se per ragioni estetiche è quasi sempre nascosta a mezzo di una borchia, avvitata o ad incastro.
  • Rimossa la borchia, se presente, e svitata la vite, sfilate il pomello tirandolo verso l’alto.
  • Servendovi della classica chiave inglese, svitate il dato che tiene bloccata la valvola ed estraetela.
  • Togliete e sostituite la guarnizione, che potrebbe essere solamente incastrata o tenuta ferma con un dato. In entrambi i casi, togliere la guarnizione danneggiata e montare la nuova è operazione semplice. Una volta estratta la valvola, la guarnizione è a vista, come appare subito evidente se è ad incastro o tenuta ferma con un piccolo dado esagonale.
  • Con un procedimento inverso a quello seguito fin’ora, rimontate il rubinetto. In pratica, una volta montata la nuova guarnizione: sistemate la valvola nel proprio alloggio e fissatela con il dato; inserite la manopole e fissatela con la propria vite; applicate la borchia di copertura, se prevista.

SU

La tua Opinione!

Giudica questo Articolo:

Approfondimenti:

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Fai da te 360, non mostrare più questo box.