Quando serve la dia?

Avrei bisogno di sapere quando è necessaria la Denuncia di inizio attività (DIA) ed in che cosa si differenzia da Comunicazione di Inizio attività (C.I.A.). Io dovrei costruire un gazebo nel giardino i cui pali dovrebbero essere ancorati con piccola colata di cemento.


Risposte:


Scritto da 100001879015313
1246 giorni fa
Premettiamo che la DIA (denuncia di inizia attività) è una pratica amministrativa, uno strumento che mette le Amministrazioni, in particolari i Comuni, di esercitare un controllo sull’attività edilizia. In linea generale, la DIA va presentata per tutte quelle opera che sono ancorate al suolo e non rivestono carattere di temporaneità. Oltre alle costruzioni in senso stretto, vi rientrano, pertanto, anche strutture come gazebo, tettoie, verande, ecc., nonché i lavori di ristrutturazione edilizia. Ne risultano esclusi gli interventi di manutenzione ordinaria, ossia quelli destinati che riguardano le finiture ed il rifacimento degli impianto che fanno capo all’immobile, per i quali è prevista una semplice comunicazione da fare al proprio Comune di residenza, mentre per gli interventi di manutenzione straordinaria, ossia quelli che prevedono nuovi impianti e/o interventi che interessano parti strutturali dell’immobile, è prevista la Comunicazione Inizio Attività (C.I.A.).Tornando alla DIA, redatta da un tecnico abilitato, si presenta all’Ufficio Tecnico del proprio Comune, e per essa vale il silenzio-assenso. Trascorsi 30gg. dalla presentazione si ha per accettata e si possono iniziare i lavori, previa presentazione della Comunicazione Inizio Lavori (C.I.A.)




Rispondi alla domanda:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Quanto costa una dia? Quanto costa una dia?

Muri in pietra Muri in pietra