Potatura gerani


Potatura gerani


Per i gerani sono previsti 2 interventi di potatura, quello primaverile e quello autunnale, anche se la regola non si adatta perfettamente per tutte le specie di gerani e per tutte le aree geografiche. In generale, la potatura primaverile, unitamente all' attenta e costante rimozione dei fiori secchi, mira a migliorare la fioritura, mentre la potatura invernale mira a rinnovare la parte aerea della pianta.

In particolare, nelle aree fredde del Nord Italia, i gerani vengono potati (privati dei rami più grandi e legnosi) una decina di giorni prima di essere messi al riparo con l’arrivo dei primi freddi invernali, mentre nelle zone costiere, con clima mite, l’intervento viene in genere eseguito alla fine dell’inverno. Ciò non toglie che anche per i gerani che restano all’esterno per l’intero anno, l’intervento di potatura più significativo possa essere eseguito a fine autunno-inizio inverno.

La più soft potatura primaverile per le Aree del Sud deve essere eseguita a fine febbraio-marzo, mentre per le Aree del Nord l’intervento deve essere posticipato a fine marzo-inizio aprile.

Vi sono poi interventi di potatura collegati ad eventi eccezionali, come in presenza di forte ondate di calore. In questo caso, si provvede a ridimensionare la parte aerea della pianta per ridurre la quantità di calore che è costretta ad assorbire. I rami vengono recisi con una cesoia con lame affilate e disinfettate.

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Quando potare le rose Quando potare le rose

Potatura Ortensie Potatura Ortensie