Pergola


Pergola


Guida informativa sul pergolato, dal pergolato di legno a quello metallico e/o in muratura, dalle caratteristiche alle tipologie e destinazioni, da come è fatto a come si costruisce.

Caratteristiche tecniche e tipologie dei pergolati.

Il pergolato, formato da una struttura portante fatta di travi, traverse e travetti, coperto da una vegetazione di piante rampicanti o a foglie caduche, piante da fiore o da frutto come la vite, persegue l’obiettivo di creare un’ area caratterizzate da una confortevole frescura, preservando dalla fastidiosa calura e luminosità del sole durante le stagioni estive. Struttura da realizzare sul terrazzo, in giardino o in modo che sovrasta l’uscio di casa, destinata a creare una zone di relax, dove realizzare l’area giochi per i bambini, l’area picnic, ospitare il barbecue. Oltre che in legno, la pergola può essere realizzato con profili metallici, muratura e legno, muratura e profili metallici. Tra le piante maggiormente usate per lo scopo, da interrare in piena terra ai piedi dei 4 pali o in altrettanti contenitori, in presenza di un suolo pavimentato, ricordiamo la vite comune, la buganvillea, la vite canadese, il glicine, ecc. Si parla impropriamente di pergolati anche con riguardo a identiche strutture portanti che presentano come copertura teli o pannelli di policarbonato, materiale quest’ultimo trasparente come il vetro ma 250 volte più resistente che, rispetto al tradizionale pergolato, protegge anche dalla pioggia.

Autorizzazioni per costruire il pergolato.

Non esiste una normativa univoca per le varie località del nostro paese. L’orientamento più diffuso, da parte degli uffici preposti al rilascio delle autorizzazioni (Ufficio Tecnico del Comune, Genio Civile,ecc) e dei T.A.R delle varie Regioni, è quello di risparmiare questi manufatti da qualsiasi adempimento a condizioni che siano di dimensioni contenute e sia del tutto chiara e inequivocabile la destinazione: creare una zona d’ombra destinata a proteggere dalle conseguenze del sole. Non deve venir meno il carattere di accessorietà rispetto alla costruzione cui fanno capo, di cui deve restare inalterata la fisionomia. Da parte di chi vive in un condominio è buona norma informarne l’Amministratore nonché fare in modo che la pergola non crei una barriera alla luce per gli altri condomini. In presenza di vincoli paesaggistici e/o di struttura imponente, semmai realizzata con pilastri in muratura, appoggiata alla costruzione esistente, che in qualche modo sovrasta, è opportuno informarsi presso l’ Ufficio Tecnico del proprio Comune.

Prezzi pergolati e dove comprarli.

La fascia di prezzo dei pergolati varia in funzione del materiale, del design, delle dimensioni, delle tecniche di ancoraggio. A scopo indicativo, il prezzo di 1800 euro circa per un pergolato realizzato in profilati di alluminio verniciato, modulare e perfettamente resistente agli agenti atmosferici, misura 300x300cm altezza dal suolo 230cm, passa a 2500 euro circa per un analogo manufatto 300x400cm stessa altezza 230cm, per sfiorare i 3000 euro per una misura 400x400cm sempre alto 230cm. Anche se stiamo parlando di un pergolato moderno dalle linea pulita e leggera, modulare, in grado di adattarsi alle svariate esigenze, di facile montaggio, appare evidente che il costo non affatto trascurabile. Con una spesa aggiuntiva, la versione prevede la possibilità di una copertura con lastre di policarbonato opalino, materiale che lascia passare la luce come il vetro ma con una resistenza agli urti di oltre 200 volte maggiore. I moderni profilati in alluminio vengono proposti anche effetto legno, in presenza di un ambiente rustico.

Come costruire un pergolato in legno con la tecnica del fai da te.

Se siete dotati di una certa manualità e appassionati del Fai da te, in considerazione del prezzo abbastanza significativo dei kit pergolati modulari, potete costruire di persona in maniera economica e abbastanza semplice un pergolato in legno. Per un pergolato a forma quadrangolare 300cmx400cm altezza 230cm, avete bisogno di: 2 travi; 4 pali; una quindicina travetti da fissare alle travi per creare il tetto del pergolato; chiodi da carpentiere; 4 bulloni passanti a testa tonda; ghiaia e malta cementizia per fissare i pali; impregnante per trattare il legno. Sono sufficienti i comuni attrezzi in dotazione della totalità dei fai da te, che si dedicano al giardinaggio e qualche piccolo intervento di muratura e falegnameria: metro; picchetti; corda; martello; vanga; cazzuola; secchio muratore; segaccio; filo a piombo; livella; scaletto. Per i suggerimenti passo per passo delle operazioni da compiere, potete consultare la guida: “Costruire un pergolato”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Approfondimenti:

Costruire un  pergolato
Costruire un pergolato

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Costruire un  pergolato Costruire un pergolato