Mosca bianca


Mosca bianca


Guida informativa sulla mosca bianca, dalla descrizione del’insetto allo stadio di uova, pupa ed adulto ai danni che essi provocano durante ogni fase di crescita, sino ai consigli su come prevenire e combattere gli attacchi di questo fitofago.

Come riconoscere la mosca bianca: informazioni e descrizione dell’insetto.

La mosca bianca o aleurodide è un insetto fitofago che si nutre della linfa della pianta e può colpire sia piante ornamentali sia piante da orto. Si nutre della linfa della pianta praticando piccole punture sulle foglie con il proprio apparato boccale, facilitando in questo modo anche la trasmissione di virus e batteri. Le uova e le pupe di questo insetto, che sembrano ricoperte di uno strato di cera, si annidano nella parte inferiore della foglia, e si presentano come piccole larve bianche sulle quali sembra esserci della polvere e della cera bianche. Gli insetti adulti sono rappresentati da piccolissime mosche bianche con corpo semitrasparente e ali dall’aspetto polveroso: questi adulti si trovano sulla parte inferiore della foglia e se disturbate volano in massa attorno la pianta. Producono molta melata, sostanza zuccherina che proviene dagli escrementi di questi parassiti, che infesta fiori, foglie e frutti della pianta attaccata e facilita anche la proliferazione di muffe dal colore grigiastro.

Come riconoscere i danni causati dalla mosca bianca.

Le piante infestate si indeboliscono ed ingialliscono; sulla pianta appare una sostanza collosa bianca, la melata, sopra la quale si moltiplicano anche delle muffe grigiastre; sulla parte inferiore delle foglie si vedono gli insetti ammassati; la pianta soffre e negli attacchi più gravi si secca fino a morire.

Quali piante sono più soggette all'attacco della mosca bianca.

Piante da orto come cavolo, rapa, cetrioli, pomodori, tuberi, broccoli, fagioli, melanzane; piante ornamentali come ciclamino, narciso, petunie, ibridi di rododendro, gerani, viole.

Come combattere la mosca bianca.

Purtroppo le uova e le pupe di mosca bianca sono molto resistenti agli insetticidi, grazie allo strato ceroso che le ricoprono. I trattamenti con antiparassitari perciò hanno effetto solo sugli individui adulti e vanno ripetuti una volta a settimana, perché il ciclo riproduttivo di questo insetto è molto veloce e le uova vengono deposte in continuazione. Per combatterlo si possono utilizzare sia antiparassitari e insetticidi sia trappole costituite da esche di colore giallo (vanno bene anche piccoli pezzi di plastica) sulle quali si spalma una sostanza collosa che serve a catturare la mosca. Tutto l’occorrente si trova presso negozi specializzati.

Come prevenire gli attacchi della mosca bianca.

L’ambiente ideale della mosca bianca è la serra, infatti, essendo originaria di zone sub-tropicali e tropicali, predilige un clima umido e caldo. Si può prevenire sistemando le piante o l’orto in una zona ben arieggiata e ventilata, evitando ristagni d’acqua e spargendo sulle piante farina di rocce reperibile presso negozi specializzati.

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

mosca dell olivo mosca dell olivo

mosca del ciliegio mosca del ciliegio