Mattoni refrattari per camino?

In cosa differiscono i mattoni refrattari per camini rispetto ai comuni mattoni? Come si posano e quali caratteristiche tecniche devono possedere? Quali sono le dimensioni standard e quanto costano? Quanti ne servono per un camino di media grandezza, ad uso domestico?


Risposte:


Scritto da 100001879015313
1192 giorni fa
I mattoni refrattari per camini, impasto di argilla con l’aggiunta di silice e allumina, sottoposto al processo di essicazione e cottura in appositi forni alla temperatura di 900-1200°C, rispetto ai comuni mattoni, debbono essere resistenti agli shock termici e alle alte temperature, che possono superere gli i 1000 °C. Il mercato ne offre due varietà. Il mattone rosso che resiste fono a 800-100 °C, ed il mattone giallo che resiste a temperature più alte del 20-30% circa. Rispetto ai mattoni normali, presentano sono caratterizzati da una composizione più fine e compatta. La posa dei mattoni refrattari per camino non differisce da quella dei comuni mattoni, con l’accortezza di assemblarli con una malta con elevata resistenza termica, al pari di quella dei mattoni, essendo sottoposta alle stesse sollecitazioni termiche, a meno che, almeno limitatamente al piano del camino, i mattoni non vengono semplicemente poggiati e compressi tra loro. In questo modo ci si riserva la possibilità di sostituirli in qualsiasi momento senza alcuna opera di demolizione. Della dimensione standard 22x11x6cm ne sono richiesti poco più di una settantina per ogni mq di rivestimento.




Rispondi alla domanda:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Mattoni refrattari per forni? Mattoni refrattari per forni?

Mattoni a vista Mattoni a vista