Sostituzione liquido raffreddamento


Sostituzione liquido raffreddamento


Guida informativa e pratica su come rabboccare e sostituire il liquido di raffreddamento del radiatore delle auto, dalle auto di nuova generazione munite di vaschetta trasparente di espansione alle auto d’epoca e vetuste che prevedono il solo radiatore, dalla guida passo passo per la completa sostituzione del liquido refrigerante alle precauzione da adottare.

Rabbocco liquido raffreddamento:  auto di nuova generazione.

Visivamente, il controllo del livello va fatto con riferimento alle indicazioni (massimo e minimo – MAX e MIN) riportate sulla vaschetta trasparente di espansione, sistemata in ben evidenza nella parte alta del vano motore ed accessibile a semplice apertura del cofano. A motore freddo il livello deve essere compreso tra le due tacche. Esso tende ad avvicinarsi alla tacca superiore (MAX) quando il motore è eccessivamente caldo. Il ripristino del livello si effettua lentamente dopo aver rimosso il tappo del serbatoio di espansione. Per evitare il rischio di ustioni, eseguire l’operazione quando il motore non è eccessivamente caldo.

Rabbocco liquido di raffreddamento: auto vetuste e d’epoca.

Con riguardo alle auto di vecchia generazione e d’epoca, per le quale non è prevista la vaschetta di espansione, l’operazione richiede maggiore attenzione in quando bisogna agire direttamente sul radiatore. In caso di necessità, se il motore non si è ancora completamente raffreddato, con l’ausilio di uno straccio bisogna girare il tappo del radiatore (posto nella parte alta dello stesso) di solo mezzo giro, tenendo il braccio teso (in modo da non avvicinarsi troppo all’auto) ed il viso girato nella direzione opposta a quella dell’auto. Non appena ruotato il tappo di “mezzo giro”, sul quale come abbiamo detto per precauzione è stato sistemato un corposo straccio, allontanarsi di alcuni metri dall’auto, facendo sfiatare completamente i vapori. Trascorsi alcuni minuti, quando non si avverte più il fruscio dei vapori che fuoriescono e si è certi che è venuta meno la pressione nell’intero circuito di raffreddamento, si procede alla completa rimozione del tappo, esercitando sullo stesso una leggera pressione, e, quindi, al ripristino del livello del liquido di raffreddamento. Per evitare di diluire troppo il liquido, facendone venir meno le proprietà, è consigliabile anche per i rabbocchi non usare acqua ma lo specifico liquido refrigerante indicato dalle case costruttrici.

Sostituzione liquido di raffreddamento del radiatore dell’auto.

Con la frequenza indicata sul libretto “uso e manutenzione” in dotazione alla propria auto, bisogna procedere alla completa sostituzione del liquido di raffreddamento del motore. Infatti, il liquido di raffreddamento è un prodotto che con il tempo perde le proprie proprietà (antigelo, antiruggine, ecc). Ecco come procedere:

Passo 1

Approvvigionati del liquido refrigerante necessario. Il prodotto viene commercializzato in confezione da 1 litro da negozi di autoricambi, centri commerciali, stazioni di servizio carburanti e lubrificanti. Per la quantità necessaria consulta il libretto “uso e manutenzione” in dotazione dell’auto.

Passo 2

Sistema l’auto in un’area pianeggiante, spegni il motore, innesta la prima, tira il freno a mano, attendi che il motore si raffreddi.

Passo 3

Rimuovi il tappo della vaschetta di espansione (al fine di velocizzare lo scarico del liquido) e l’eventuale tappo di scarico posto nella parte bassa del radiatore. Lascia cadere il liquido in un contenitore. In mancanza del tappo di scarico, scollega dal radiatore il manicotto che porta l’acqua al monoblocco del motore (nel punto più basso), dopo aver allentato la fascetta con un giravite.

Passo 4

Una volta che il circuito risulta completamente svuotato, avvita di nuovo il tappo di scarico o ricollega il manicotto (stringendo la prevista fascetta), di cui al passo precedente, apri la valvola di sfiato e versa il liquido nel radiatore dalla vaschetta di espansione. Per le auto di vecchia generazione prive della valvola di sfiato, durante l’operazione, con una mano versa uno dopo l’altra le confezioni di liquido nella vaschetta di espansione e con l’altra alternativamente premi e lascia il manicotto di gomma, al fine di evitare la formazione di bolle d’aria nel circuito, che condizionerebbero la corretta circolazione dell’acqua.

Passo 5

Quando il liquido nella vasca di espansione raggiunge il giusto livello (tra min e max), chiudi la valvola di sfiato ed il tappo della vaschetta. Per verificare che l’operazione sia stata compiuta correttamente e che nel circuito non siano presente bolle d’aria, metti in moto l’auto ed attendi che la temperatura raggiunga i 90°C circa ed accertati che la ventola di raffreddamento entri regolarmente in funzione. Fai attenzione al fatto che, qualora la valvola termostatica fosse collegata al motore invece che al radiatore, la ventola entra regolarmente in funzione, anche se il liquido di raffreddamento non circola perfettamente, ma la temperatura invece di diminuire tende a salite.

Informazioni e consigli utili.

Il radiatore della quasi totalità delle auto di nuova generazione non prevede ne il tappo di carico, ne quello di scarico. I rabbocchi e la sostituzione del liquido avviene attraverso la vaschetta di espansione, mentre per lo scarico si scollega il manicotto.

Il posizionamento della valvola di sfiato non è sempre lo stesso per tutte le auto. In ogni caso viene collocata in uno dei punti più alti del circuito (se necessario consultare il libretto “uso e manutenzione”).

Comunque avviene lo scarico del liquido di raffreddamento (rimozione tappo, scollegamento manicotto), il circuito non si svuota mai completamente, ma è una cosa normale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Sostituzione candele Sostituzione candele

Sostituzione Filtro aria auto Sostituzione Filtro aria auto