Cucina in muratura fai da te: dal progetto alla realizzazione


Cucina in muratura fai da te: dal progetto  alla realizzazione

Vediamo come costruire una cucina in muratura fai da te: dal progetto alla scelta dei materiali. Guida con immagini che passo dopo passo ne illustra la realizzazione.

Costruire una cucina in muratura non è impresa impossibile, se se si è dotati di manualità e animati di buona volontà. La cucina in muratura permette di sfruttare razionalmente l'ambiente partendo naturalmente dallo spazio che si ha a disposizione e dai punti in cui si trovano gli attacchi dell'acqua e del gas.

Il progetto.

Come in tutti i lavori, anche per realizzare una cucina in muratura fai da te, si parte dal progetto. La prima cosa da fare è un disegno della cucina che si intende realizzare, in funzione delle spazio a disposizione.

Progetto cucina in muratura

Ipotizziamo di voler costruire una cucina in muratura di 3,50 metri di lunghezza, 60 cm di profondità e 90 di altezza,  su una parete che ospita lavello, piano cottura e frigorifero con piani di lavoro tra lavello e piano cottura e piano cottura e parete. Un piano di lavoro tra i due elementi è necessario per svolgere le normali attività, mentre l’altro serve per evitare che il piano cottura risulti addossato alla parete.

Materiale necessario.

In base alle dimensioni dell'opera si procede al calcolo del materiale da comprare: blocchi di siporex, malta per siporex, maioliche, malta di calce ed adesiva per le maioliche, distanziatori a croce per la fuga delle maioliche, top, sigillante per gli spazi tra le maioliche.

Per la realizzazione della struttura verranno utilizzati blocchi di siporex, 25cmx60cm dello spessore di 8 cm, materiale leggero, resistente e facile da lavorare. In alternativa si potrebbe anche ricorrere ad una struttura di multistrato, che presenta il vantaggio di occupare meno spazio, ma risulta senz’altro più costosa, in considerazione del più alto costo del legno, nonché bisogna mettere in conto anche il costo dei numerosi tagli e della ferramenta per l’assemblaggio.

I blocchi di siporex verranno assemblati con una specifica malta reperibile in confezioni di diversa grandezza, presso tutte le catene di negozi di bricolage. Per il taglio dei blocchi, che presentano uno spessore di 8 cm, è sufficiente un normale seghetto per il legno.

Gli attrezzi.

Per quanto riguarda gli attrezzi necessari alla costruzione della cucina ricordiamo: metro, matita, livella a bolla d’aria, filo a piombo, seghetto per il siporex, squadra, secchio per impastare la malta, cazzuola, frattazzo, taglia piastrelle, martello di gomma.

La realizzazione della struttura.

Di seguito passo, dopo passo, l'iter operativo per la costruzione dei muretti, il rivestimento e la posa in opera del top.

Passo1 - Costruzione dei muretti.

Costruzione dei muretti

Segnate sulla parete ospitante e sul pavimento i punti precisi in cui alzare i 5 muretti che saranno larghi 8 cm, profondi 60m ed alti 87cm (tenuto conto che quale top sarà utilizzato un marmo spessore di 3cm, per un'altezza totale della cucina di 90cm). Due linee parallele distanziate di una misura pari allo spessore del siporex (8 cm) fanno da guida per la corretta posa in opera dei blocchi.

Considerato che i muretti dovranno risultare perfettamente uguali, già dalla realizzazione del primo di essi cercate la migliore disposizione dei blocchi in modo da ridurre al minimo il numero dei tagli e gli sfridi e nello stesso tempo conseguire un risparmio di tempo.

Stabilita la combinazione migliore, prima di iniziare la posa in opera, con l'ausilio di una segaccio conviene approntare  tutti i pezzi di completamento dei muretti. Preparati  i blocchi necessari si passa a preparare la malta.

E' tutto pronto per alzare velocemente i muretti, avendo a portata di mano il secchio contenente la malta, i blocchi di siporex, la cazzuola ed il frattazzo. La livella a bolla d’aria ed il filo a piombo vi aiuteranno  a realizzare muretti diritti e perfettamente a piombo e paralleli tra loro, circostanza che assume rilievo con riguardo ai muretti che delimitano vani destinati ad accogliere gli elettrodomestici ad incasso.

Passo 2 - Rivestimento con maioliche.

Una volta realizzata la struttura non resta che rivestirla con maioliche di proprio gradimento (in genere 10x10), le quali verranno posate con una specifica malta adesiva. La posa in opera delle piastrelle prevede l’utilizzo dei distanziatori a croce per creare tra le stesse la fuga desiderata, da chiudere con il sigillante, una volta rimossi i distanziatori.

Passo 3 - Posa in opera del top.

Sui muretti divisori verrà successivamente posato il top, che nel nostro caso sarà, come già accennato, un marmo spessore 3cm, nel quale sono stati ricavati i fori per incassare il lavello ed il piano cottura.

Posa in opera del top

Qualora si intende rifinire anche il top con le maioliche, queste si poseranno su un marmo economico (ovviamente munito dei fori per piano cottura e lavello), magari dello spessore di 2cm.

I vani interni possono essere rifiniti (stuccati) e tinteggiati o meglio rivestivi con maioliche economiche, di facile pulizia.

Completate struttura e rivestimenti segue l'intervento del falegname per la posa in opera degli elementi in legno (mensole, ante e cornici, pensili), oppure il montaggio degli elementi acquistati già pronti per la posa in opera. Conviene affidare ad un falegname la realizzazione dei pensili e delle ante delle basi con le relative cornici, che provvederà anche alla relativa posa in opera.

In alternativa, si potrebbe ricorrere a negozi specializzati che forniscono Kit (pensili, ante e relative cornice da assemblare e porre in opera) per il completamento della cucina muratura.

Non resta che comprare la cappa e gli elettrodomestici da incassare nei vani previsti.

Osservazioni: la profondità complessiva della cucina risulterà superiore di qualche cm rispetto a 60cm stabiliti nel progetto, avendo optato per muretti profondi 60cm, misura multipla di quella delle mattonelle di rivestimento (10x10cm), la qualcosa evita i fastidiosi tagli delle stesse.

Supervisione: Giuseppe Travaglione

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360: