Concime per rose?

Qual’è il miglior concime per le rose, quello organico o quello minerale? E’ uguale per tutte le varietà di rose? La composizione è la stessa per tutta la stagione vegetativa? Conviene usare quello liquido da diluire nell’acqua o quello granulare a lenta cessione, da interrare ai piedi della pianta?


Risposte:


Scritto da 100001879015313
1319 giorni fa
La necessità di concimare le rose sussiste sia per quelle in vaso che per quelle in piena terra. Gli elementi nutritivi tendono ad esaurirsi con una certa rapidità per le rose in vaso, in considerazione della limitata quantità di terriccio di cui dispone la massa radicale, ma anche per le piante in piena terra c’è da dire che la quantità dei nutrienti non è illimitata. Di sicuro il concime maggiormente indicato per tutte le varietà di rose e quello organico, il letame maturo, almeno per la prima fertilizzazione del terreno, da eseguire con anticipo rispetto all’impianto o contestualmente allo stesso, in ragione di 3Kg circa per mq. Successivamente alla prima fertilizzazione, per le rose in vaso si preferisce usare il concime minerale, in particolare quello liquido da diluire nell’acqua destinata all’irrigazione, perché molto più pratico. Per le rose in piene terra le due tipologie, organico e minerale, si usano indifferentemente, anche se per la concimazione autunnale (fine ottobre-novembre) è da preferire lo stallatico maturo da interrare ai piedi della pianta che agisce anche come pacciamatura, proteggendo la massa radicale dalle gelate invernali. In considerazione della carenza di azoto, che caratterizza la maggior parte dei terreni, bisogna optare per un concime a base di azoto, un concime in cui la quantità di azoto risulta quasi doppia rispetto al fosforo e una volta e mezzo rispetto al potassio, oltre alla presenza dei necessari microelementi.




Rispondi alla domanda:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Concimazione rose Concimazione rose

malattie delle rose malattie delle rose