Oggi 02 settembre 2014 è in rilievo per la categoria :

Bonsai olmo

Bonsai olmo

Il Bonsai Olmo può essere collocato con successo anche all’interno dell’appartamento. Vediamo come curarlo e coltivarlo ottenendo ottimi risultati.
Guide per la cura dei bonsai, dalla scelta delle piante alla potatura delle radici, dalle tecniche di modellazione del tronco al rinvaso e la riproduzione per talea. Quella dei bonsai è una vera e propria arte fatta di competenze ed amore per le piante. La coltivazione fai da te di un bonsai richiede numerose conoscenze e grande dedizione. Gli articoli raccolti in questa sezione propongono una panoramica completa per cimentarsi in tale hobby. Si parte con la descrizione delle principali specie di alberi e piante che si prestano ad essere trattate per diventare bonsai. Di ogni specie vengono elencate le caratteristiche, le esigenze climatiche ed il terreno adatto alla coltivazione nonchè le cure specifiche richieste. Le guide illustrano tutte le principali operazioni che sono necessarie alla realizzazione del bonsai. Si parte con le tecniche di potatura dei bonsai, operazione fondamentale per ottenere un buon esemplare. Tale operazione viene eseguita mediante delle apposite forbicine molto affilate che permettono di lavorare agevolmente tra l'intrigo di rami e radici. Sebbene ogni bonsai richieda interventi peculiari in generali per la potatura si procede alla potatura dei rami che tendono a svilupparsi troppo in modo da permettere lo sviluppo di sottobranche di rami più esili che forniscono al bonsai un aspetto gradevole e ricco. Lo scopo del bonsai è fondamentalmente estetico e quindi la potatura dei rami viene influenzata dalla forma che vogliamo conferire all'albero. Qualsiasi tipologia di bonsai va potato, in genere, proprio durante il periodo vegetativo quando l'albero miniaturizzato stà accrescendo la propria vegetazione. In genere per conferire alla pianta un aspetto maturo si eliminano con attenzione tutti i rami grossi in modo che con l'aumento di quelli piccoli la chioma dell'albero risulti molto rigogliosa. Se invece non vogliamo eliminare del tutto un ramo ma desideriamo renderlo più debole non ci resta che eseguire una cimatura che consiste nell'eliminare la parte terminale. Oltre ai rami per i bonsai vanno eseguite potature di germogli e foglie. Il periodo varia a seconda della specie di albero da curare e l'argomento viene spiegato nel dettaglio dalle guide specifiche. Altra tecnica che un bonsaista esperto deve conoscere è quella della defogliazione con cui si permette alla pianta di raddoppiare la produzione di foglie. Uno degli elementi che caratterizzano ogni tipo di bonsai è il tronco che, se troppo sottile, mina l'estetica dell'opera e quindi le guide illustrano le tecniche di ingrossamento del tronco che permettono di conferire a questa parte della pianta delle dimensioni maggiori. Altri aspetti importanti nella cura di un bonsai sono tutte quelle tecniche per modificarne l'aspetto. Le guide spiegano quindi l'utilizzo del filo metallico (di rame o alluminio) per indirizzare l'inclinazione di un ramo o un tronco trattando gli aspetti operativi del lavoro.Non sono da meno gli articoli che affrontano il tema delle tecniche culturali richieste dai bonsai. Iniziamo con il rinvaso che mira a ridurre la massa radicale e del quale vengono illustrati dalle guide fai da te i passaggi fondamentali e dalla preparazione del contenitore al trasferimento vero e proprio della pianta. Ci sono poi le risorse sulla concimazione dei bonsai che spiegano di quali sostanze nutritive ha bisogno ogni tipologia di bonsai e quali sono i periodi migliori per concimare le diverse specie d'albero. Ed ancora la sezione propone guide sull'innaffiatura dei bonsai rispetto alla quale vengono fornite informazioni generali valide per tutte le piante ma che poi vanno adattate ai singoli casi. Ampio spazio vene dato poi agli attrezzi per bonsai necessari per eseguire correttamente tutte le operazioni culturali ed ai diversi stili di bonsai che variano come in una vera e propria forma d'arte.
Loading