Blocchi termici


Blocchi termici


Guida informativa sui blocchi termici dalle caratteristiche tecniche alle tipologie, dai vantaggi e svantaggi rispetto agli altri laterizi a dove si utilizzano, da quanto costano a dove si comprano, quanti ne servono, dove si usano e come si posano.

Tipologie e caratteristiche tecniche dei blocchi termici.

I blocchi termici si possono definire laterizi che consentono di realizzare abitazioni che non necessitano di isolamento supplementare, laterizi in grado di assicurare ambienti confortevoli e risparmi energetici, in linea con le esigenze dell’attuale generazione, il cui obiettivo è quello di disporre di case a basso consumo energetico. Sono laterizi che con la sola aggiunta dell’intonaco assicurano il rispetto della disposizioni in materia di risparmio energetico. Si tratta di laterizi realizzati con argilla alleggerita i cui fori interni sono caratterizzati da una geometria particolare; elementi questi che uniti a particolari sistemi di posa in opera ne migliorano le proprietà di isolamento termico ed acustico, rispetto ai comuni laterizi forati. La struttura varia a secondo della destinazione: troviamo blocchi temici per tramezzature, per murature portanti, per solai. In particolare, nella realizzazione di questa tipologia di blocchi forati, si tende di massimizzare il numero delle file nel senso dello spessore, in modo da creare per ogni blocco una molteplicità di camere d’aria che contribuiscono a migliorare le prestazioni del laterizio nella direzione dell’isolamento termico. I blocchi termici, come la quasi totalità delle restanti tipologie di laterizi, assicurano pareti permeabili che non presentano problemi di condensa, a patto di: una corretta posa in opera; un utilizzo di intonaco appropriato; un adeguato dimensionamento della muratura in funzione della zona climatica. I comuni blocchi termici presentano una percentuale di foratura del 55-60% circa. Per quanto riguarda le dimensioni, un blocco termico tipo potrebbe presentare uno spessore di 35 cm, una lunghezza di 30 cm ed un’altezza di 22,5 cm. Fermo restando la lunghezza e l’altezza, lo spessore del laterizio varia in funzione dell’isolamento da realizzare, influenzato dalle condizioni climatiche.

Vantaggi e svantaggi.

Presentano il vantaggio di assicurare la realizzazione di case con un ottimo isolamento termoacustico senza la necessità di ulteriori interventi, ma presentano un costo maggiore rispetto ai comuni laterizi forati.

A cosa servono i blocchi termici.

Servono a realizzare abitazioni in grado di assicurare un consumo energetico ecocompatibile.

Quanto costano e dove si comprano.

Mediamente un blocco termico costa da poco meno di 50 centesimi a poco più di 1 euro, passando da un 12x25x25 ad un 35x25x25. E’ possibile acquistarli presso negozi per l’edilizia, centri commerciali specializzati del tipo Leroy Merlin, negozi online. Vengono commercializzati in pacchi che contengono un numero variabile di blocchi (a scopo indicativo, diciamo da 45 a 120), in funzione delle dimensioni.

Quando si usano e quanti ne servono.

Si usano per la realizzazione di murature monostrato che una volta intonacate sono in grado di soddisfare i requisiti richiesti dalle attuali disposizioni in materia di risparmio energetico. Tenuto conto che per il rispetto dei requisiti energetici risulta sufficiente una sola fila di blocchi, di spessore adeguato alle condizioni climatiche, per determinare quanti ne servono basta dividere la superficie della muratura da realizzare per quella del singolo blocco. Ipotizzando blocchi lunghi 30cm e alti 22,5 cm, ne occorrono circa 15 per ogni mq di parete.

Informazioni utili.

E' stato provato, grazie alla realizzazione progetti pilota, che l’utilizzo di blocchi termici, unito ad una serie di innovativi sistemi di protezione termica (tetto verde, facciate ventilate, impianto riscaldamento a pavimento, intonaci e pannelli ad alta ritenzione di calore, ecc), è in grado di ridurre il consumo del combustibile fino all’ 80-85% circa (abitazione energicamente efficiente, cosiddetta di classe “3 litri”, ossia che consuma 3 litri di combustibile per anno per mq, in luogo dei 20-25 litri previsti per un’abitazione costruita in modo tradizionale);

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Blocchi calcestruzzo Blocchi calcestruzzo

blocchi forati blocchi forati