Blocchi siporex


Blocchi siporex


Guida alla preparazione di strutture in blocchi di Siporex, con attenzione alle caratteristiche ed alle proprietà di questo materiale ed ai consigli su dove acquistarlo e quanto spendere, completa di indicazioni su come costruire una struttura o una parete.

Caratteristiche e tipologie blocchi di siporex.

I blocchi Siporex sono dei blocchi di calcestruzzo cellulare aerato ottenuto dalla miscelazione di cemento e sabbia silicea dalle dimensioni, forme e peso variabili. Le loro caratteristiche principali sono la capacità termoisolante, la facilità di lavorazione e la resistenza al fuoco. E’ inoltre resistente all’acqua e isola molto bene dai rumori esterni. Si presentano come blocchi bianchi simili al polistirolo e sono leggeri ma molto resistenti, infatti possono essere utilizzati per la realizzazione di piccole strutture portanti. Esistono anche blocchi ottenuti con dosi maggiori di calce nella miscela per renderli ancora più resistenti, uniformi e facili da intonacare, che sono comunque più leggeri rispetto alle tipologie di laterizi utilizzati per l’innalzamento di pareti o strutture in muratura. Possono essere facilmente tagliati e lavorati con un seghetto o una grossa lima, considerando però il fatto che la lama si consumerà molto velocemente.

A cosa servono e dove utilizzarli.

Molto leggeri, resistenti all’acqua e facili da maneggiare, sono ottimi per preparare arredi in muratura, come cucine mutarura, camini, ma anche casotti da esterno o muretti.

Come si usano.

Per costruire una struttura con blocchi di Siporex prendete con la punta della cazzuola un po’ di collante e con il dorso distribuitelo abbondantemente ai lati del primo blocco: posato il primo blocco si continua con i successivi fino a completare la prima fila, quindi si passa alla seconda iniziando con un blocco diviso a metà, in modo che le linee di fuga vengono a zig-zag, e continuate così fino al completamento del lavoro. Per evitare sorprese, durante la posa in opera, controllate spesso con una livella a bolla ed il filo a piombo che la parete stia venendo diritta sia verticalmente sia orizzontalmente. Una volta che il collante si è solidificato, è possibile procedere al rivestimento, alla decorazione o alla stuccatura della struttura. I blocchi di Siporex si possono lavorare per adattarli alle dimensioni e alle forme desiderate con un seghetto, una lima o una raspa.

Vantaggi e svantaggi.

Nonostante tutti i vantaggi appena descritti, i blocchi di Siporex presentano alcuni svantaggi: pur offrendo un'ottima resistenza alla compressione, presentano una bassissima resistenza al taglio: non sono in grado di reggere mensole, quadri o pensili e tendono spesso a formare delle crepe se forati con chiodi o viti. Altro svantaggio è la difficoltà di reperire questo materiale, che però può essere sostituito con altri prodotti come Gasbeton, Durox o Thermalite.

Quanto costano, dove comprarli, consigli per l'acquisto.

I prezzi dei blocchi di Siporex variano in base alle dimensioni ed allo spessore, ma in media per un blocco con uno spessore di 100mm e di dimensioni 250mm x 600mm, si spenderanno circa 1-2€. Si comprano nei negozi di materiali per l’edilizia, negozi specializzate del tipo Leroy Merlin. Un consiglio è quello di comprare nello stesso negozio anche l’apposito collante per Siporex, che si trova sotto forma di polvere bianca in confezioni da 1 a 25kg, per riempire eventuali crepe o per rivestirli con piastrelle o altri materiali decorativi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Blocchi termici Blocchi termici

Blocchi calcestruzzo Blocchi calcestruzzo