Alberi da giardino: tipi, nomi e prezzi.

Come scegliere gli alberi da mettere in giardino? Sebbene la componente estetica sia importante la scelta degli alberi da giardino deve comunque tener conto di fattori tipo : condizioni climatiche, esposizione del giardino, tipo di terreno. Vediamo dunque le caratteristiche ed i prezzi delle varie specie coltivabili in giardino.

Alberi da giardino: tipi, nomi e prezzi

Alberi da giardino: caratteristiche.

Gli alberi da giardino sono alberi che per loro caratteristiche ben si adattano ad essere messi a dimora e coltivati in giardino, che, come suggerisce anche il dizionario della lingua italiana, è un terreno, spesso recintato, coltivato con alberi e piante ornamentali, o più raramente con alberi da frutta. Quindi gli alberi da giardino dovranno appartenere a specie con spiccate caratteristiche ornamentali sia per portamento che per fioritura ed occasionalmente potranno essere alberi da frutta.

Come scegliere gli alberi da piantare in giardino.

Nella progettazione di un giardino la scelta degli alberi da coltivare è un passo fondamentale. Ora per quel che si è finora detto l’operazione potrebbe erroneamente sembrare banale, si potrebbe, infatti, pensare che sia sufficiente scegliere un albero che risponda al gusto personale.

In realtà non è così e se si vuole effettuare un lavoro ben fatto bisogna scegliere gli alberi da piantare in giardino tenendo ben presente i criteri che di seguito riportiamo:

  • Fascia climatica del territorio in cui è allocato il giardino. E’ importante che la zona climatica di origine degli alberi scelti coincida con quella del giardino. E’, infatti, evidente che alberi originari di aree a clima temperato non prospereranno in un giardino di una regione del Nord. Questo tuttavia non implica che la messa a dimora non possa essere effettuata tassativamente. Molte specie arboree, infatti, sono in grado di sopportare più o meno tranquillamente un clima avverso, ma ovviamente in tali condizioni non saranno in grado di portare a compimento tutte le potenzialità della specie.
  • Caratteristiche del terreno del giardino. Ogni specie arborea per prosperare necessita di particolari caratteristiche del terreno (argilloso, calcareo, pietroso, acido, basico, etc.). Caratteristiche che non possono essere facilmente modificate, infatti, l’apparato radicale dell’albero raggiunge profondità notevoli pertanto è impensabile di poter effettuare interventi di tale portata. Anche in questa situazione è possibile porre a dimora nel nostro giardino specie arboree che non sono idonee alle caratteristiche del suo suolo e presumibilmente riusciranno a sopravvivere ma certamente non cresceranno in maniera florida. Pertanto il nostro consiglio è di scegliere solo alberi compatibili con le proprietà del terreno.
  • Esposizione al sole del giardino. Esistono specie arboree eliofile ossia che amano l’esposizione diretta al sole e quindi in grado di sopportare il caldo secco. Esistono per contro specie arboree sciafile che prosperano in sistemazioni ombrose ed umide.
  • Dimensioni degli alberi da adulti. E’ un dato che non è ovviamente noto a priori. Infatti, quando si acquistano, di solito, gli alberi sono in vasi e quindi le radici hanno a disposizione spazi ristretti. In tali condizioni anche le dimensioni saranno contenute. Quando poi vengono messi a dimora nel giardino le loro radici affonderanno nel terreno e potranno svilupparsi raggiungendo dimensioni ragguardevoli e conseguentemente anche altezza, diametro del tronco e chioma aumenteranno. E’ perciò buona norma informarsi delle potenziali dimensioni che la specie acquistata raggiungerà da adulto. In particolare andranno valutate, opportunamente, le future dimensioni degli alberi che si pianteranno in prossimità degli edifici e della linea di confine della proprietà. Ovviamente giardini di dimensioni ridotte richiederanno alberi non eccessivamente grandi.
  • Rapidità di crescita. Quando si mette a dimora un albero in un giardino si è giustamente impazienti di vedere il risultato della crescita e non fa piacere dover attendere decine e decine di anni. Pertanto la crescita veloce dell’albero è una caratteristica di grande rilievo.

Approfondisci quali sono gli alberi a crescita rapida.

  • Resistenza alle patologie e attacchi di parassiti. Alberi molto sensibili a tali problemi richiedono continui e dispendiosi trattamenti. Pertanto è più pratico optare per specie più rustiche e resistenti.

Tipologie.

Gli alberi da giardino, come si può facilmente intendere, non costituiscono una particolare categoria per cui è possibile identificare delle caratteristiche unificanti ma sono un insieme molto vasto ed anche fortemente eterogeneo. Per tale motivo non esiste per loro una specifica classificazione che non sia quella degli alberi in generale.

In funzione della loro altezza perciò avremo:

  • Alberi da giardino di prima grandezza. Sono tutti quelli che da adulti possono raggiungere un'altezza superiore ai 20 m.
  • Alberi da giardino di seconda grandezza. Sono quelli che da adulti sviluppano una altezza compresa tra i 10 ed i 20 metri.
  • Alberi da giardino di terza grandezza. Da adulti sviluppano altezze inferiori ai 10 metri.

In funzione del loro portamento e quindi della forma e dimensione del tronco e della chioma avremo:

  • Alberi da giardino colonnari. Hanno il tronco dritto ed imponente tanto da somigliare ad una colona.
  • Alberi da giardino piramidali. Hanno rami e foglie della chioma disposti in maniera da assomigliare ad una piramide.
  • Alberi da giardino globosi. Hanno la chioma a forma di globo.
  • Alberi da giardino ovoidali. Hanno i rami e foglie della chioma disposti a formare un uovo.
  • Alberi da giardino piangenti. Hanno i rami penduli e cascanti.

In funzione di forma e dimensione delle foglie avremo:

  • Alberi da giardino latifoglie. Hanno foglie larghe e di forma varia.
  • Alberi da giardino coniferi. Hanno foglie piccole a forma di aghi.

In funzione del ciclo di vita delle foglie avremo:

  • Alberi da giardino decidui. Se nella stagione avversa le foglie tutte insieme seccano e cadono.
  • Alberi da giardino sempreverdi. Se nella stagione avversa le foglie non seccano e rimangono verdi sui rami.
  • Alberi da giardino decidui semi persistenti. Se nella stagione avversa le foglie seccano ma rimangono sui rami.

Elenco dei più comuni alberi da giardino con relativi prezzi.

Per giardini di piccole dimensioni:

  • Cornus kousa. E’ noto anche come Corniolo coreano. E’ un albero piccolo a foglie che raggiunge altezze di massimo 12 metri. Ha una fioritura in primavera molto appariscente. Produce a fioritura terminata delle bacche rosse commestibili e dolci. In autunno le foglie dal verde virano all’arancio rossastro. Predilige aree ombreggiate e terreno umido ma drenato. Il costo di un alberello in vaso è di 20/25 €.
  • Magnolia stellata. E’ un arbusto che in maturità assume le dimensioni dell’alberello. Ha foglie caduche ed è originario del Giappone. In marzo aprile fiorisce sviluppando dei delicati fiori a forma di stella di colore bianco o rosa. Predilige l’esposizione al sole pieno ed il clima caldo ma sopravvive anche in ambienti freddi come il clima prealpino dove la temperatura può scendere sotto lo zero. Il terreno deve essere leggermente acido e ben drenato e le innaffiature nel periodo estivo devono essere frequenti. Il costo di una magnolia stellata in vaso è di 15 €.
  • Pittosporum tobira. E’ anch’esso un arbusto che crescendo assume le dimensioni di un piccolo albero, raggiunge, infatti, i 10 metri di altezza. E’ originario di Cina e Giappone. E’ una pianta sempreverde con foglie verde scuro di forma ovale e lunghezza di 10 cm. Produce piccoli fiori bianchi profumatissimi. Preferisce la mezz'ombra ma può stare anche in pieno sole. Non gradisce temperature che scendono al di sotto dei zero gradi e perciò è molto diffuso nel Centro e Sud d’Italia. Si adatta a tutti i tipi di terreno ma predilige quelli ben drenati e fertili. Il costo di un pitosforo in vaso è di 5/6 €.
  • Cercis siliquastrum. E’ anche noto come albero di Giuda. E una latifoglia a foglie caduche che raggiunge i 10 metri di altezza. In primavera origina dei fiori bianchi rosa o lilla. Resiste molto bene agli inquinanti e per questo viene usato nei viali di città. Il costo di un Cercis in vaso è di 10/12 €
  • Olivo. Può raggiungere dimensioni imponenti ed in tal senso sono famosi quelli della piana di Gioia Tauro in Calabria, ma interrato giovane e potato come si conviene mantiene una forma compatta e dimensione contenuta. Ama sole e caldo ed è sensibile alle basse temperature. Prospera in terreni rocciosi e pietrosi e soffre i terreni in cui l’acqua ristagna. Sopporta ottimamente i terreni acidi. Un alberello di olivo in vaso costa 10€.

Per giardini di grandi dimensioni:

  • Acacia dealbata. E’ più nota col nome di mimosa. In piena terra e con terreno adatto raggiunge altezze di 20 e più metri e circonferenze ragguardevoli del tronco. Gradisce esposizione in pieno sole e terreno neutro o leggermente acido ben drenato in maniera da non avere impantanamenti dell’acqua. Ha foglioline piccole di colore verde chiaro e fiori piccoli e globulari giallo intenso e profumati. Il costo di una mimosa è di circa 15 €.
  • Acer platanoides. E’ meglio noto come Acero riccio. E’ un albero imponente che raggiunge anche i 30 metri di altezza con tronco dritto e slanciato e chioma ovaleggiante. Le foglie sono grandi e caduche con 5 punte. In autunno dal verde chiaro virano al giallo oro ed al rosso arancio rimanendo sull’albero per alcuni mesi prima di cadere. Gradisce il clima freddo delle regioni del Nord ma richiede esposizione al sole anche se tollera la semiombra. Il terreno deve essere profondo, fertile ed umido ma nel contempo ben drenato.Il costo di un acero riccio è di 35/40€.
  • Tilia platyphyllos. E’ anche noto come Tiglio nostrano. E’ un albero longevo e molto imponente. Raggiunge e supera infatti il secolo di vita e i 40 metri di altezza. Ha una folta chioma con foglie caduche a forma di cuore. In tarda primavera ha una fioritura con fiori giallastri. E’ distribuito in tutta Italia e non ha particolari esigenze sia per composizione del terreno che per esposizione. Il costo di un tiglio è di 50€.
  • Quercus rubra. Più nota come Quercia rossa. E’ molto diffusa nell’Italia settentrionale e raggiunge altezze di 30 metri. Ha una crescita particolarmente rapida e sviluppa una chioma globosa con foglie ampie e caduche che nell’autunno assumono un colore rossastro e da qui il nome. Predilige esposizioni soleggiate ma tollera anche la semiombra e resiste al freddo. Non tollera i terreni argillosi e calcarei ma si adatta anche a terreni poveri e non particolarmente fertili. Il costo di una quercia rossa giovane è di circa 30 €.
  • Cupressus sempervirens. Noto anche come Cipresso comune. E’ un albero sempreverde e raggiunge altezze di 25/30 metri. E’ originario del bacino del Mediterraneo ed è diffuso in tutta l’Italia. Ha foglioline piccole di colore verde scuro e una chioma piramidale caratteristica. Richiede pochissima cura e predilige il clima mediterraneo ma sopporta anche temperature elevate. Si adatta a qualsiasi tipo di terreno. Il costo di un alberello in vaso è di 7/10€

Supervisore: Giuseppe travaglione
Indice:

La tua Opinione!

Giudica questo Articolo:

Approfondimenti:

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Fai da te 360, non mostrare più questo box.