Potare il limone


Potare il limone


Vediamo come e quando potare un albero di limone per ottenere buoni risultati con il fai da te evitando di danneggiare la pianta.

Come per tutti gli alberi da frutto, il limone richiede una potatura che dia un giusto equilibrio tra estetica e fruttificazione per cui bisogna alleggerire la chioma ed eliminare i rami che crescono disordinatamente senza però eccedere per consentire alla pianta di fruttificare in abbondanza.

Quando potare il limone?

La potatura del limone  va eseguita in primavera o fine estate, ovvero in periodi non particolarmente caldi ne particolarmente freddi. Sarebbe inoltre opportuno non intervenire quando i frutti sono ancora piccoli e verdi.

Attrezzi necessari.

Per la potatura dei limoni bisogna usare i seguenti attrezzi: le forbici da giardino per i rami piccoli, la cesoia per i rami fino a 3 cm di diametro circa, la sega per i rami più grandi, lo svettatoi per i rami alti.

Come potare.

Se l’intervento di potatura mira ad assicurare alla pianta un migliore aspetto estetico bisogna cercare in ogni caso di rispettare la struttura naturale che ha assunto l'albero crescendo, per cui vanno eliminati:

  • I rami secchi o spezzati;
  •  I rami che tendono eccessivamente verso l'alto o verso il basso, per facilitare la raccolta dei frutti; 
  • I rami senza frutto, ovvero i succhioni, che spuntano in periferia della chioma, per dare aria alla chioma e consentire alla luce ed al sole di penetrarvi.

Tenuto conto che i limoni fruttificano sui rami di un anno la potatura di produzione deve essere molto contenuta. 

Una pianta giovane va potata più energicamente in quanto essa reagisce con una rigogliosa vegetazione ed anticipa la produzione (la pianta di limone produce i primi frutti trascorsi 4-6 anni dalla piantagione).

Una pianta adulta necessita di una potatura cauta della parte interna della chioma volta ad eliminare i rami esauriti e a consentire la formazione di nuovi.

Occorre dunque individuare le branche principali, che si sviluppano simmetricamente rispetto al tronco, e lasciarne almeno tre, eliminando le altre più periferiche.

Le piante di limone coltivate in vaso non necessitano di significativi interventi. E' sufficiente rimuovere gli eventuali polloni ed accorciare i rami con andamento irregolare. 

Consigli utili:

E' opportuno trattate i tagli più consistenti con un mastice specifico, in modo da creare una barriera contro l'attacco dei parassiti che potrebbero colpire la pianta.

Supervisione: Giuseppe Travaglione

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Potatura albero di fico Potatura albero di fico

Potatura pesco Potatura pesco