Parassiti piante grasse


Parassiti piante grasse


Tra i più comuni parassiti di origine animale di cui sono vittime le piante grasse, ricordiamo il ragnetto rosso e la cocciniglia, tra l’altro comuni a molte specie di piante, cui si aggiungono parassiti che minano la pianta alle radici.

Il ragnetto rosso.

Il ragnetto rosso è un minuscolo acaro che per cibarsi della linfa presente nelle succulente è capace di procurarle piccole ferite, potenziali cause di patologie fungine. A parte il ricorso agli acaricidi per debellarne l’eventuale presenza, al fine di prevenirne la formazione si consiglia di nebulizzare la pianta creando un ambiente circostante ricco di umidità, dal momento che i ragnetti rossi prolificano in presenza di clima secco ed asciutto.

Le formiche.

Durante la stagione estiva bisogna combattere con insetticida appropriata la presenza delle inevitabili formiche che favoriscono la produzione delle cocciniglie, di cui sono vittime le piante grasse. Le cocciniglie, che vivono in colonie, aggrediscono la parte più giovane della pianta grassa, danneggiandone i relativi tessuti, per nutrirsi della linfa ivi presente in abbondanza.

Come sempre, prevenire e meglio che curare, dal momento che la presenza massiccia di questi parassiti, se non debellata con la dovuta tempestività, crea non solo danni estetici, ma può compromettere in maniera irreversibile la salute della pianta. Le formiche, come già abbiamo detto, fanno danni indirettamente, in quanto allevano gli afidi, piccoli insetti portatori di diverse patologie, di cui in qualche misura anche le piante grasse sono vittime.

Oltre alle cocciniglie ed ai ragnetti rossi, in misura minore altri animaletti insidiano le piante grasse, dai bruchi alle lumache, dalle formiche agli aleurodidi, dagli afidi alle anguillule.

I bruchi.

I bruchi, come le cocciniglie attaccano le parti giovani della pianta, e se presenti in grandi quantità creano seri danni, per cui il ricorso agli insetticidi appropriati diventa inevitabile.

Le lumache.

Anche le lumache, come le cocciniglie ed i bruchi attaccano le pianti giovani, o i nuovi germogli e foglie delle piante adulte, danneggiandole vistosamente dal punto di vista estetico. Se presente in numero limitato, le succulente ne possono essere liberate manualmente, come avviene per i bruchi.

Le anguillule.

Le anguillule, piccoli invertebrati, sono in grado di minare le radici delle piante grasse portandole persino alla morte, mentre gli aleurodidi sono moscerini portatori di importanti patologie, che indeboliscono la pianta grassa succhiandone la linfa. Tra i parassiti di origine vegetale, ricordiamo i Funghi, i Batteri, i Virus ed i Micoplasmi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Malattie piante grasse Malattie piante grasse

Rinvaso piante grasse Rinvaso piante grasse