Mattoni forati


Mattoni forati


I mattoni forati nel modo dell'edilizia rappresentano uno degli elementi di maggiore utilizzo, sia per opere interne che esterne, per le numerose caratteristiche tecniche che possiedono.

Elemento particolarmente leggero, il mattone forato offre un ottimo isolamento sia termico che acustico. Utilizzato in particolare per la realizzazione delle pareti divisorie interne e non solo, viene prodotto in svariate dimensioni, con uno spessore che parte dai 4-5 cm per arrivare ai 20 cm circa.

Nel settore edile, l'impiego di mattoni forati, sia pieni che alleggeriti, è disciplinato in funzione della zona sismica o meno in cui si deve operare. Ma conosciamo da vicino il mattone forato esaminandone caratteristiche, pregi, prezzi indicativi e possibili  utilizzi.

Cosa sono i mattoni forati?

I mattoni, realizzati con acqua e argilla, sono tra i laterizi maggiormente utilizzati per le costruzioni. Sono definiti mattoni faccia a vista quelli non ricoperti da intonaco e si suddividono in due grosse tipologie: pieni e forati. I mattoni forati hanno un numero di fori variabile da 3 a 21 ma devono essere tali che il vuoto non superi il 70% del volume totale. In particolare, con:

  • una percentuale di foratura che non supera il 45% possono essere utilizzati per qualsiasi tipologia di muratura portante, anche in zone sismiche;
  • una percentuale compresa tra il 45 ed il 50% possono essere utilizzati per qualsiasi muratura portante, purché in zona non sismica;
  • una percentuale di vuoto compresa tra il 50 ed il 55% possono essere utilizzati per murature di tamponamento, posati in modo che i fori risultano in verticale;
  • una percentuale di vuoto che va dal 55 al 70% possono essere utilizzati unicamente per murature di tamponamento, posati in modo che la foratura risulti in verticale.

Come vengono prodotti?

I mattoni forati possono essere prodotti a mano o industrialmente. Quelli a mano un tempo realizzati con terra impastata con paglia e lasciati essiccare al sole, oggi sono realizzati in argilla cotta in forno. La stragrande maggioranza dei mattoni viene realizzata con procedimento industriale. Sono composti di argilla sminuzzata ed impastata con acqua ed altri materiali che danno il colore e cotti in forni a tunnel. Nel caso dei mattoni forati prima della cottura, l’impasto viene forato da una filiera.

Scheda tecnica: le caratteristiche fisiche di un mattone forato.

I mattoni forati hanno vario aspetto, forme, dimensioni e materiale che ne condizionano le caratteristiche e che sono regolamentate dalle normative UNI. 8942 del 1986.

Dimensioni.

Come tutti i mattoni italiani hanno lati di varie dimensioni che sono uno multiplo dell’altro nel rapporto 1:2:4, il che consente una perfetta modularità:

  • Dimensioni del mattone standard: 5,5 x 12 x 25 cm;
  • Lo spessore può variare da: 3 a 38 cm.

Foratura.

I fori variano con le dimensioni del mattone e  non devono superare il 70% dell’intero volume del mattone, mentre l’area di ciascun foro deve essere inferiore al 10% della superficie della faccia:

  • Mattone forato dimensioni: cm 30 x 15 x 8, presenta 4 o 6 fori;
  • Tavella dimensioni: cm 30 x 15 x 4,5, presenta 3 fori;
  • Doppio forato dimensioni: cm 25 x 25 x 8, presenta 10 fori;
  • Blocco dimensioni: cm 24 x 24 x 12, presenta 12 fori.

Materiali.

Oltre ai classici mattoni in argilla esistono blocchi forati in vari materiali. Sono blocchi da intonaco, cioè predisposti per essere intonacati e non faccia a vista:

  • Blocchi in calcestruzzo composti da cemento, acqua e sabbia.
  • Blocchi forati costituiti da un impasto in cemento.
  • Blocchi forati in argilla espansa che è un materiale leggero che si ottiene dall’espansione di argille particolari.
  • Blocchi di grandi dimensioni in malta di gesso.

Esistono anche mattoni forati in vetro molto estetici che permettono di realizzare pareti e illuminazioni particolari in ambienti interni, come salotti, o corridoi, ecc. Infine di grande attualità sono i mattoni forati ecologici realizzati aggiungendo all’argilla materiali di origine naturale quali la sanza di olive, o la pula che si ottiene dalla trebbiatura del riso o ancora cellulosa proveniente da carta riciclata. Tali materiali conferiscono ai mattoni un elevata porosità che li rende leggeri, traspiranti e particolarmente adatti a pareti interne, senza comprometterne la resistenza.

Colore.

Il colore del mattone dipende dalla composizione dell’argilla che varia da zona a zona e dalla temperatura di cottura:

  • Mattone giallo o rosa: sono quelli cotti ad una temperatura al di sotto dei 1000°C con presenza di carbonato di calcio. Sono poco resistenti e porosi.
  • Mattone rosso: sono i classici laterizi cotti a temperatura ottimale, intorno ai 1000° centigradi, e con giusta ossigenazione. Molto resistenti.
  • Mattone blu/grigio: cotti a temperatura al di sopra dei 1000° C o realizzati con argilla ricca di ferro. Pesanti e poco porosi ma non aderiscono bene alla malta.

Finiture.

Prima che il mattone forato esca dalla filiera può essere decorato con vari motivi. Ad esempio, con la sabbiatura che consiste nel cospargere il mattone con granelli di sabbia colorata.

Caratteristiche funzionali.

Oltre alle caratteristiche tecniche sopra riportate i mattoni forati hanno caratteristiche funzionali che li rendono uno dei materiali più utilizzati nell’edilizia:

  • Plasticità che dipende dai componenti dell’argilla e che consente ai mattoni forati di deformarsi senza rompersi.
  • Refrattarietà che è la capacità del mattone di supportare alte temperature e shock termici.
  • Isolamento termico dovuto all’alta conducibilità termica dei materiali, ovvero il calore che esso lascia passare in un dato tempo.
  • Traspirazione che consente l’areazione dei muri.
  • Resistenza a compressione e flessione cioè capacità di sopportare carichi senza flettere ne rompersi per cui i mattoni microforati possono essere utilizzati per la costruzione anche di muri portanti.
  • Fonoassorbenza, i mattoni forati sono ottimi fonoassorbenti, il che fa si che le pareti realizzate con questi mattoni offrano un buon isolamento acustico.

Unico neo dei muri in mattoni forati è la porosità per cui essi hanno scarsa capacità di resistere all’acqua che  lasciano passare, sia proveniente dall’esterno  che  dal terreno. E’ opportuno perciò rivestirli con una guaina protettiva o proteggerli con materiali isolanti.

Utilizzo dei mattoni forati.

I mattoni forati possono trovare impiego sia nella costruzione di tramezzi per separare i vani interni, grazie alla loro leggerezza ed alla capacità isolante, che muri di tamponamento che servono a chiudere i vuoti fra travi e pilastri.

Nel primo caso si tratta di pareti semplici intonacate su entrambi i lati, mentre nel secondo si tratta di pareti con doppia struttura di mattoni con al centro un’intercapedine vuota o riempita di materiale isolante acustico come lana di vetro o termico.

I blocchi forati consentono di realizzare facilmente gli impianti idrici o elettrici che vanno posizionati all’interno delle pareti.

La tipologia faccia a vista sono l’ideale per la costruzione di parapetti, balconi e muretti esterni per giardino.

Prezzo.

Tra i numerosi vantaggi dei mattoni forati c’è il prezzo, che ovviamente varia in base alle dimensioni, alla grandezza ed alle caratteristiche tecniche. A scopo esemplificativo, il prezzo di un mattone forato lunghezza 25cm, altezza e larghezza 12, oscilla dagli 80 centesimi ad 1 euro circa, passando dalla tipologia liscia a quella rugosa.

Posa in opera.

Le posa in opera di mattoni forati va eseguita come quella degli altri laterizi.

Per approfondire il procedimento puoi andare alla pagina:  posa in opera dei mattoni.

I muri di mattoni forati vanno poi intonacati e rivestiti. Gli intonaci possono essere di vaio tipo, purché non troppo rigidi. La parete intonacata può essere tinteggiata con pitture a calce o a tempera o rivestita con stoffe, ceramiche, carte da parati o altro, dopo aver passato una mano di collante.

Consiglio.

I blocchi forati vanno bagnati prima di essere utilizzati in modo che a contatto con la malta non sottraggano acqua all’impasto e aderiscano perfettamente.

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Mattoni di cemento Mattoni di cemento

Mattoni isolanti Mattoni isolanti