Livella ad acqua: come si usa? Caratteristiche, funzionamento e prezzi.

Cos’è la livella ad acqua? Come funziona? Scopriamo le caratteristiche di questo utensile utilizzato per mettere più punti allo stesso livello, rispetto ad un dato piano orizzontale.

Livella ad acqua: come si usa? Caratteristiche, funzionamento e prezzi

Che cosa è una livella ad acqua?

Per capire cos’è una livella ad acqua dobbiamo prima di tutto chiarire cos’è una livella. La livella è un utensile, indispensabile per il fai da te, che serve a valutare la pendenza di una retta (o di un piano) passante per due punti prestabiliti rispetto ad una retta (piano) orizzontale di riferimento.

Approfondisci le caratteristiche della livella.

Una livella ad acqua è invece una particolare tipologia di livella che ci consente di effettuare la misura descritta poc’anzi quando la distanza tra i 2 punti prestabiliti tra cui si effettua la valutazione è troppo grande per poter utilizzare una comune livella a bolla.

Caratteristiche e funzionamento.

La livella ad acqua è realizzata unendo due cilindri di PVC trasparenti e graduati con un tubo in PVC: flessibile, trasparente, ragionevolmente lungo e di diametro contenuto come mostrato nelle figure che seguono. Il circuito ottenuto, che naturalmente deve essere a tenuta, viene poi riempito di acqua colorata.

Mantenendo rigidamente verticali i due cilindri ad una altezza h da due punti A e B del piano del terreno, per il principio dei vasi comunicanti, qualunque sia la distanza tra i punti A e B, si potranno verificare le seguenti condizioni:

  • Se punti A e B sono allo stesso livello, ossia giacciono entrambi su di un piano orizzontale perpendicolare al piano della figura, i menischi dell’acqua nei due cilindri raggiungeranno la stessa altezza f=g dal fondo del cilindro.

Livella ad acqua 1

  • Se A e B non sono allo stesso livello, ossia giacciono su di un piano inclinato di un angolo φ rispetto al piano orizzontale, i menischi dell’acqua nei due cilindri raggiungeranno altezze g ed f differenti e la differenza f-g sarà proprio la differenza di livello tra i punti A e B.

Livella ad acqua

Principio dei vasi comunicanti.
Un liquido contenuto in 2 vasi comunicati, sottoposto a gravità, raggiunge nei due rami sempre lo stesso livello.

Come si usa la livella ad acqua.

Per una migliore comprensione riportiamo un esempio pratico: mettere perfettamente in piano un campo sconnesso portando, con l’ausilio di una livella ad acqua, tutti i punti della sua superficie allo stesso livello.

  • Si procede fissando, alla medesima altezza h, su due staffe da muratore i due cilindri graduati.
  • Si parte poi da uno dei 4 angoli del campo (sarà il nostro riferimento) sistemando al suo vertice nel terreno un mattone pieno perfettamente livellato. Si procede alla stessa maniera per gli altri tre angoli.
  • Si piazza la staggia col cilindro sul mattone di partenza avendo cura che sia perfettamente ortogonale al mattone. Si dispone l’altra staggia sul mattone di uno degli altri angoli avendo cura che anche questa sia perfettamente ortogonale. A questo punto si effettuano le letture delle altezze dei menischi nei due cilindri. Se queste sono differenti si abbassa/innalza il livello del mattone fino a che non raggiungerà il livello del mattone dell’angolo di riferimento (effettuando continue misure con la livella ad acqua).
  • Si procede in egual maniera per gli altri 2 spigoli. Si è in tal maniera ottenuto che i 4 angoli del campo sono tutti al medesimo livello. Si potranno così disporre dei cordini di livello in orizzontale, verticale ed in diagonale che costituiranno i riferimenti per il livellamento della superficie.

Costi di una livella ad acqua.

Il costo di una livella ad acqua, che comunque è un utensile molto semplice non supera i 15€.

Supervisore: Giuseppe Travaglione
Indice:

La tua Opinione!

Giudica questo Articolo:

Approfondimenti:

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Fai da te 360, non mostrare più questo box.