Costruire casette per cani fai da te


Costruire casette per cani fai da te


Vediamo come costruire una casetta per cani (cuccia). Sinteticamente, l’operazione prevede:

  • il progetto (disegno) della casetta da realizzare;
  • l’approvvigionamento della ferramenta e del pannello da cui ricavare pavimento, tetto di copertura e pareti;
  • il taglio del pannello;
  • l’assemblaggio dei singoli elementi.

La prima fase consiste nella progettazione della casetta. Si parte con la scelta della tipologia, che ricade su una casetta con tetto a falda unica (non a spiovente) più facile da realizzare.

Dobbiamo poi stabilire le misure della cuccia che non potranno che dipendere  dalla dimensione del nostro amico a 4 zampe. Ad esempio per un cane con un’altezza al garrese di 50cm (taglia mediamente molto diffusa), una cuccia comoda e confortevole, che consente all’ospite di potersi alzare e girare, dovrà essere larga circa 90cm, profonda 70cm e alta 90cm.

Per quanto riguarda il materiale da utilizzare per la struttura portante, poiché la casetta è destinata all’esterno, i pannelli dovranno assicurare un buon isolamento termico, per preservare il nostro amico dal caldo e dal freddo. E' consigliabile per lo scopo un pannello di pino dello spessore di 3cm che presenta un’intercapedine di coibentazione.

Anche la forma della cuccia è importante e non solo per questioni estetiche. Al fine di assicurare al tetto la necessaria pendenza per il deflusso dell’acqua piovana, i pannelli laterali presenteranno un’altezza diversa, mentre il pannello posteriore e quello frontale avranno una forma trapezoidale.

Una volta completata la fase di progettazione si passa al reperimento del materiale necessario. Per il nostro progetto abbiamo bisogno di:

  • un pannello di pino da 3cm con intercapedine di coibentazione di circa 200cmx300cm, tenuto conto dell’inevitabile sfrido;
  • viti autofilettanti;
  • 4 piedini alti 10cm per distanziare il pavimento dalla cuccia dal suolo;
  • impregnante per legno da esterno.

Per le viti e piedini basta rivolgersi ad un qualsiasi ferramenta, mentre per il pannello potrebbe andar bene un Punto Vendita del tipo Leroy Merlin, molti dei quali sono attrezzati anche per il taglio.

Prima di iniziare è utile avere a portata di mano gli attrezzi necessari: un metro, una matita, una riga, una serie di giraviti, un martello normale ed uno di gomma, un pennello per l’impregnatura, il seghetto alternativo e l’avviatore elettrico.

Per evitare che schegge di legno possano conficcarsi nelle mani, non mancare di indossare un paio di guanti.

Si passa finalmente alla fase operativa di costruzione. La prima cosa da fare è quella di tagliare i pannelli che compongono la struttura. Tenuto conto della pendenza della casetta e dello spessore dei pannelli, riportiamo di seguito le dimensione dei singoli elementi:

  • n.1 pannello (pavimento) 90cmx70cm;
  • n.2 pannelli (parete anteriore e parete posteriore) di forma trapezoidali con base maggiore 108cm, base minore 93cm, altezza 90cm;
  • n. 1 pannello (parete dx) 76cmx108cm;
  • n.1 pannello (parete sx) 76cm 93cm;
  • n. 1 pannello (copertura) 90cmx105cm.

Quest’ultimo risulterà allineato alla sola parete posteriore, affinché la cuccia possa essere addossata ad un eventuale parete, mentre sporge di circa 10cm rispetto alle restanti pareti, per una migliore protezione dalle intemperie.

Una volta procurati gli elementi che compongono la nostra casetta si passa alla fase di assemblaggio. Il modo più semplice per unire i pannelli è quello di utilizzare viti autofilettanti.

Per l’assemblaggio dei vari elementi, servendosi dell’avvitatore elettrico, procedere come di seguito:

  • fissate i due pannelli laterali a quello posteriore, realizzando una prima struttura a forma di “U”;
  • fissate il pavimento alla struttura realizzata;
  • assemblate il pannello frontale, munito dell’apertura per l’accesso del cane.

Per praticare l’apertura nel pannello anteriore, quale via d’accesso, procedete come di seguito:

  • servendovi della matita e della riga disegnate sul pannello frontale l’apertura desiderata (in genere rettangolare e decentrata col lato superiore arrotondato);
  • praticate 4 fori nei rispettivi angoli della linea guida, utilizzando una punta da legno del diametro di 10-12mm, realizzando fori sufficienti  ad ospitare la lame del seghetto alternativo col quale eseguire un taglio lungo la predetta linea guida appena  tracciata.

Fissate il pannello di copertura, allineandolo alla parete posteriore e distanziandolo equamente rispetto alle altre; l’operazione di montaggio della casetta risulta conclusa. Non resta che fissare i 4 piedini.

Per proteggere la casetta dall'azione degli agenti atmosferici, impregnate il legno dell’intera cuccia con un prodotto impermeabilizzante, privo di tossicità scegliendo un luogo di lavoro ben areato.

Potreste concludere l'operazione ricoprendo  il tetto con tegole bituminose, che oltre a conferire alla casetta un aspetto gradevole, assicurano alla stessa  un miglior isolamento termico.

Consigli utili:

  • Nelle fasi di montaggio fate attenzione a distanziare equamente le viti, avendo cura di centrarle, assicurandovi che nessuna di esse possa finire all’interno dell’abitacolo del cane, compromettendone l’incolumità.
  • Tenuto conto che lo spessore delle pareti è di 3cm, avvalendovi della matita e di una riga eseguite una linea guida ad 1,5 cm dal bordo per il centraggio delle viti. Una volta segnato sulla linea guida uno dopo l’altro i punti dove andranno avvitate le viti, per facilitare l’operazione, servendovi dell’avviatore e di un punta sottilissima per legno (diametro 2mm) praticate piccoli fori profondi di 4-5mm. L’accorgimento facilita e velocizza il centraggio delle viti.

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Approfondimenti:




La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Casette in legno Casette in legno

Casette per uccelli Casette per uccelli