Cornice in legno fai da te


Cornice in legno fai da te


Realizzare una cornice in legno è un’operazione abbastanza frequente per gli appassionati di bricolage e del Fai da te. Non mancano occasioni per incorniciare una stampa o una foto che rappresenta ricordi di persone care, ricorrenze, eventi e luoghi importanti.

Realizzare cornici in legno con il fai da te: considerazioni preliminari.

E’ una delle tante occasioni per cimentarsi in qualcosa che interrompe la monotonia delle stressanti e frenetiche giornate lavorative della vita moderna, per fare qualcosa in propria autonomia, senza dover necessariamente condividere il proprio operato con l’immancabile capo.

Le cornici vengono in genere realizzate con profilati in legno o metallo (alluminio, acciaio inox), dal legno naturale a pori aperti al legno verniciato (in svariate essenze), dal metallo lucido al metallo satinato. Il profilato, indipendentemente dal materiale e dallo stile che lo caratterizza, prevede per tutta le sua lunghezza una scanalatura destinata ad ospitare il vetro, cui segue la stampa/foto ed il pannello di chiusura in cartone pressato, compensato o altro materiale equivalente.

Attrezzi necessari: ad eccezione della dima, specifica per i tagli angolati, abbiamo bisogno dei comuni attrezzi presenti in ogni cassetta, quali metro, martello, matita, lima, sega a dorso e carta vetrata.

Iter operativo.

1-Rilevate le misure dell’immagine da incorniciare e aggiungete una certa tolleranza, dell’ordine di 3-4 mm, agli elementi di profilato da tagliare, in modo che il vetro, l’immagine ed il pannello di chiusura, vengono ospitati con tranquillità.

E’ il vano formato dalla scanalatura su cui poggia il vetro che dovrà prevedere la predetta tolleranza. Pertanto, la lunghezza cui tagliare i quattro elementi di profilato dovranno tener conto di questa tolleranza e della larghezza del profilato al netto della scanalatura. Più precisamente, ad ognuno dei quattro elementi da tagliare (tutti uguali se la cornice e quadrata o uguale a due a due se la cornice è rettangolare), bisogna aggiungere la tolleranza di cui abbiamo già detto più il doppio della larghezza del profilato, al netto della scanalatura.

2-Servendovi della sega a dorso per cornici e della guida (dima in legno o in plastica), tagliate con un’ angolatura a 45°, in direzioni alternate, le estremità dei quattro elementi di profilato di cui si compone la cornice.

3-Assemblate con colla e chiodini o graffette i 4 elementi della cornice ed attendete qualche giorno fino a quando la colla asciughi completamente. Chiodini e graffette possono essere inchiodate manualmente o avvalendosi di una spillatrice o inchiodatrice elettrica.

4-Quando la colla risulta asciutta, se necessario, stuccate le giunture con stucco per legno, fate asciugare, levigare con carta vetrata e provvedete ai necessari ritocchi di verniciatura, in linea con il colore della cornice se, come di norma, risulta già preverniciata.

5-Trascorso il tempo necessario perché la cornice risulta perfettamente solida e asciutta, poggiatela su una base perfettamente in piano e posate, uno di seguito all’altro, nel vano creato dalla scanalatura del profilato, il vetro, l’eventuale passe-partout, l’immagine (stampa o foto), il pannello di chiusura, che fisserete con sottili chiodini lunghi 3cm circa, da inchiodare in maniera che risultino in posizione quasi parallela al pannello di chiusura. Per evitare di graffiarsi con le teste dei chiodini, che tengono fermo il pannello di chiusura, è opportuno coprirle con strisce di scotch carta. Durante la lavorazione di assemblaggio della cornice, per evitare che la parte a vista possa danneggiarsi è opportuno proteggere il piano di appoggio con un panno di stoffa morbida.

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

Articoli che potrebbero interessarti:

Fai da te creativo Fai da te creativo

Decoupage Decoupage