Controsoffitti in cartongesso


Controsoffitti in cartongesso


I controsoffitti in cartongesso destinati ad abbassare i soffitti, nascondere travi e impianti, vengono realizzati con lastre o pannelli di cartongesso, opportunamente fissati a strutture di profili metallici.

Le lastre o pannelli di cartongesso sono formate da uno strato di gesso compresso tra due fogli di cartone con particolari caratteristiche di resistenza.

Se ai controsoffitti viene affidata la funzione di  ripostiglio, questo deve essere opportunamente rinforzato e adeguatamente ancorato al vero soffitto, nonché essere utilizzato per oggetti di peso compatibile con la resistenza al carico delle lastre di cartongesso, anche se bene ancorate.

I controsoffitti in cartongesso si prestano ad ospitare i faretti ad incasso, veri elementi di arredamento, per la cui posa in opera bisogna prevedere e predisporre in tempo utile il necessario impianto elettrico all’interno degli stessi.

La camera d’aria tra il vero soffitto e il controsoffitto può essere utilizzata per inserirvi materiale isolante dal punto di vista termoacustico.

Senza timore di essere smentiti, possiamo dire che oggigiorno la quasi totalità degli impianti (elettrici, condizionamento, filodiffusione, TV, ecc.) degli uffici pubblici, esercizi commerciale e capannoni industriali, vengono realizzati nei controsoffitti ispezionabili.

Ciò non toglie che le controsoffittature sono molto presenti anche nell’edilizia residenziale.

Possono essere ispezionabili o meno a secondo che ospitano o meno impianti.

Ti è piaciuto questo articolo?

Deve migliorare!

Segui Faidate 360:

La Tua Opinione Conta!

Giudica questo articolo:

Deve migliorare!

Segui Faidate 360: