Binari per tende. Tipi, funzionamento, montaggio e prezzi.

I binari per tenda sono uno dei metodi piĆ¹ utilizzati per fissare le tende sia in ambienti interni che esterni. Questi infatti sono molto facili da utilizzare e versatili, approfondiamone tipologie, caratteristiche, costi e tecniche di montaggio.

Binari per tende. Tipi, funzionamento, montaggio e prezzi

Che cosa sono i binari per tende?

I binari per tenda o scorritenda o anche riloghe sono accessori che consentono alle tende di scorrere, orizzontalmente o verticalmente a seconda della tipologia, e quindi di aprirsi e chiudersi.

Come sono fatti?

Ovviamente sono realizzati in maniera differente in funzione della loro tipologia. Comunque allo scopo di fornirne una idea abbastanza precisa della loro struttura descriveremo il modello più utilizzato ovvero quello per tende a scorrimento orizzontale.

La chiusura della tenda può ottenersi indifferentemente a destra o a sinistra invertendo semplicemente la disposizione di alcuni elementi. Nell’esempio che segue è a sinistra.

binario scorrevole

Un tale binario è costituito da:

  • Una barra solitamente realizzata in alluminio anodizzato verniciato. Essa è cava ed ha una sezione retta, abbastanza articolata. Al suo interno sono alloggiati tutti i restanti elementi.
  • Cordino in nylon robusto, lungo e sottile. Il cordino è allocato in due guide (uno per l’andata ed uno per il ritorno) ricavate nello scatolato della barra.
  • Carrellini scorrevoli. Sono solitamente in metallo o PVC e sono sagomati in maniera da scorrere, con facilità e senza cadere, nella guida della barra. Sono dotati di pinze od anelli a cui viene appeso il lembo superiore della tenda.
  • Carrello principale. Ad esso vengono legati i due capi del cordino. La sua funzione è di trascinare orizzontalmente, in un verso o nell’altro, la tenda. Tenda che viene legata e sospesa al suo aggancio, ed a quelli dei carrellini scorrevoli.
  • Carrucola di inserzione. Su di essa viene passato il cordino di nylon per poi iniziare il ritorno.
  • Carrucole finali. Sono 2 ed il cordino terminando su di esse cade verticalmente su di un lato della tenda. In tal maniera può essere tirato da un capo o dall’altro azionando apertura e chiusura della cortina. La loro funzione è quindi di trasformare il movimento da orizzontale in verticale.
  • Carrucola di tensione. Si appoggia al cordino e poiché è dotata di un peso lo tende, facilitando così le manovre di apertura e chiusura.

La barra viene venduta a metraggio in maniera da poter essere acquistata per la lunghezza che si desidera. La carrucola di inserzione e le carrucole finali sono inglobate in due distinti blocchi che possono innestarsi, indifferentemente, sul bordo destro o sinistro della barra. Scambiandoli tra loro si ottiene che la tenda chiuda a destra o a sinistra. Il binario viene montato alla parete al di sopra del vano finestra con apposite staffe che lo distanziano dal muro di 10/20 cm.

Funzionamento del binario per tenda.

Il funzionamento del binario per tenda appare immediatamente intuitivo se si considera che le due carrucole che nella figura sono sulla destra servono solo a traslare l’asse del moto da orizzontale a verticale.

Quindi quando si tirerà il capo del cordino alla destra della carrucola di tensione si faranno avanzare il carrello principale ed i carrellini di trascinamento, e quindi la tenda, verso sinistra fino a completa chiusura.

Tipologie dei binari per tende.

Esistono vari criteri di classificazione. Di seguito solo alcuni dei criteri più utilizzati.

In funzione di dove sarà installata la tenda avremo:

  • Binari per tende da interno. Sono quelli che sorreggono e fanno scorrere le classiche tende da salotto che solitamente sono realizzate in stoffa più o meno pesante.
  • Binari per tende da esterno. Servono a far scorrere, di solito verticalmente, tende in tessuti sintetici che hanno la funzione di riparare dal sole.

In funzione del movimento che determina l’apertura chiusura della tenda avremo:

  • Binari per tende a scorrimento orizzontale.
  • Binari per tende a scorrimento verticale.

In funzione di dove saranno ancorati avremo:

  • Binari per tende a soffitto.
  • Binari per tende a parete.

In funzione della loro forma avremo:

  • Binari per tende lineari. Sono dritti e mantengono la tenda chiusa parallela alla parete.
  • Binari per tende curvi. Sono lineari e alle estremità si raccordano al muro con due archi di circonferenza. Consentono alla tenda di lambire il muro ad inizio e fine-
  • Binari per tende circolari. Consentono alla tenda di richiudersi su se stessa formando un circolo perfetto. Si utilizzano solitamente per racchiudere pedane di doccia circolari.

In funzione del numero di guide di scorrimento affiancate avremo:

  • Binari per tende ad una sola via. Consentono il movimento di una sola cortina e sono quelli fin qui descritti.
  • Binari per tende a più vie. Consentono il movimento di più cortine parallele che si sovrappongono ai bordi e sono utilizzati per le tende a pannello.

Costi dei binari per tende.

Variano con tipologia, marca, estetica, materiale, etc. Per fornire un ordine di grandezza riportiamo il costo di un binario per tenda in alluminio anodizzato economico lineare ed a singola via che mediamente è di 20€ a metro comprensivo di staffe e ogni sua parte.

Montaggio fai da te di un binario per tenda.

Di seguito riportiamo la sequenza delle operazioni che bisogna eseguire.

Attrezzatura e materiale occorrente.

  • Metro.
  • Livella.
  • Matita.
  • Seghetto per metallo.
  • Avvitatore o in alternativa cacciavite.
  • Trapano elettrico. Serve a forare la parete per inserire i tasselli per bloccare le staffe. Occorre anche ovviamente una punta elicoidale dello stesso diametro dei tasselli.
  • Binario per tenda completo di tutte le sue parti.
  • Tasselli. Occorre che siano di dimensione tali da poter sorreggere il peso di tenda e binario.

Calcolo della lunghezza del binario.

Si misura la larghezza dell’infisso compresi gli stipiti e si aggiunge a tale grandezza 20 centimetri. Si ottiene così che la tenda sbordi dagli stipiti su ogni lato di 10 cm.

Calcolo della lunghezza delle staffe.

La lunghezza delle staffe determinerà la distanza della tenda dalla parete. Per stabilire tale lunghezza basta considerare che lo scorrimento della tenda non dovrà essere intralciato dalla sporgenza della maniglia di apertura dell’infisso e quindi sarà necessario che le staffe superino tale quota di qualche centimetro (almeno 5).

Preparazione delle staffe.

Solitamente queste ultime sono estensibili e quindi basterà allungarle fino al raggiungimento della misura desiderata. Una volta pronte si bloccano serrando le apposite viti di fermo.

Fissaggio delle staffe alla parete.

Si misura a partire dal bordo superiore del cassonetto dell’infisso una distanza di circa 10 cm e si traccia una linea con una matita che risulti parallela al pavimento e che sbordi dalla luce dell’infisso, compreso i montati, di 10 cm a destra e 10 a sinistra. Per compiere tale operazione con la dovuta precisione ci si può aiutare con una livella. Alla estremità della linea tracciata si fissano poi le staffe con tasselli e viti.

Assemblaggio del binario.

  • Si taglia la barra per una lunghezza pari ad L+10 cm + 10 cm.
  • Si passa il cordino di nylon inserendolo nelle apposite guide.
  • Si fissa, inserendolo nella barra, all’estremo sinistro il blocco contenente la carrucola di inserzione. Naturalmente prima del bloccaggio si è passato il cordino sulla carrucola.
  • Si inserisce il carrello principale facendolo scorrere nell’apposita guida.
  • Si lega nell’apposito aggancio il capo libero di sinistra del cordino.
  • Si inseriscono nella guida i carrellini di trascinamento.
  • Si inserisce all’estremo destro della barra il blocco delle 2 carrucole dopo aver passato su di esse, in maniera opportuna, il cordino.
  • Si fissa il capo ancora libero del cordino al carrello principale.
  • Si fissa il binario assemblato alle staffe.
  • Si sistema la carrucola di tensione con relativo peso.

Sostituzione del cordino rotto.

Per la sostituzione del cordino rotto basta seguire le indicazioni riportate nella sezione assemblaggio del binario su riportata.

Supervisore: Giuseppe Travaglione
Indice:

La tua Opinione!

Giudica questo Articolo:

Approfondimenti:

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Fai da te 360, non mostrare più questo box.